2 girls 1 cup

Ultime Notizie

La Scuola Rita Levi Montalcini e il suo inno. Premiato il brano del Professor Di Pinto. Il 24 ottobre la cerimonia all'Istituto del premio nazionale 'Scienza e Musica' indetto da Levi-Montalcini

E-mail Stampa PDF

Il Premio Nobel della Medicina, Rita Levi-MontalciniMercoledi 24 ottobre 2018, a partire dalle ore 17:30, si terrà presso l'Auditorium della Scuola Montalcini di Via Magliano di Capurso, la manifestazione per la consegna del Premio attribuito all'Istituto Comprensivo Savio-Montalcini nell'ambito del concorso "Scienza e Musica 2018", premio questo, indetto dell'Associazione di promozione sociale Levi-Montalcini. All'Istituto Comprensivo capursese, il primo premio.
Il concorso, finalizzato alla selezione dell'Inno delle scuole intitolate a Rita Levi-Montalcini su tutto il territorio nazionale, ha visto vincitore assoluto il brano composto dal Prof. Giuseppe Di Pinto, che, da quest'anno, sarà l'inno della Rete di Scuole Rita Levi-Montalcini.
"Per noi questo riconoscimento è stata un'immensa gioia" - commenta la DIrigente Scolastica De Ruggeri - "pensare che il nostro inno - che oramai fa parte della nostra comunità scolastica, conosciuto dai bambini, dai ragazzi, dai genitori e da tutti gli insegnanti - possa uscire dai confini di Capurso ed essere eseguito in altre scuole italiane ci piace, perché rafforza simbolicamente l'idea di rete fra scuole. Il nostro inno recita "tutti uniti" per "diventare una persona migliore"; ma ci piace pensare che questa sia la missione non solo della nostra scuola, ma di tutte le scuole, per il bene del nostro paese.
Inoltre, è sempre una grande soddisfazione quando un nostro docente riceve un riconoscimento importante per un lavoro che ha significato impegno, dedizione e passione".

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 19 Ottobre 2018 06:28 ) Leggi tutto...
 

'Non dirlo al cuore'. Il romanzo di Viviana Guarini al Libro Parlante

E-mail Stampa PDF

Non dirlo al cuoreSarà presentato venerdi 19 ottobre 2018 presso la biblioteca comunale "G.D'Addosio" (piazza Matteotti – Villa comunale) di Capurso (Ba), il romanzo di Viviana Guarini "Non dirlo al cuore" (Les Flaneurs Edizioni), vincitore della 3a edizione del Premio "Ludovica Castelli", nell'ambito de il "Libro Parlante" rassegna culturale organizzata dal Comune di Capurso.
Appuntamento alle ore 19.30. Ingresso libero. A dialogare con l'autrice sarà il giornalista Vito Prigigallo.
Sessa. È questo il nome inciso di nero su una piccola imbarcazione bianca attraccata nel porticciolo di Bari, sempre nello stesso punto, quasi abbandonata a se stessa e al trascorrere indissolubile del tempo. I passanti la guardano e si chiedono cosa possa celarsi dietro quel nome così singolare. Se lo chiede anche Luppola, tutte le volte in cui ritorna a quel molo a guardare l'orizzonte di una vita che ha mutato forma, standosene come quella barca, in silenzio e indiscreta a leccarsi le ferite, attaccandosi alla forza dell'amore che tutto toglie e tutto dà. E forse entrambe hanno una storia da raccontare.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 18 Ottobre 2018 15:25 ) Leggi tutto...
 

XYLELLA: COLDIRETTI PUGLIA, FIRMATA CONVENZIONE PER RIAVVIARE MONITORAGGI; MANCANO LINEE GUIDA

E-mail Stampa PDF

Una foto dal web di alberi colpiti da Xylella"Finalmente è stata firmata la convenzione tra la Regione Puglia e l'Arif con cui vengono destinati 1,8 milioni di euro al lavoro di monitoraggio per verificare la presenza del batterio della Xylella fastidiosa, ma l'attività potrebbe ripartire solo tra 20 giorni circa perché mancano le linee guida che vanno riconsiderate e aggiornate alla luce dell'avanzare della malattia, del ritrovamento di alcuni focolai e della ridefinizione delle zone di contenimento e cuscinetto", è quanto anticipa il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele.
I monitoraggi dovevano ripartire ad agosto scorso, proprio per anticipare i termini di avvio delle attività – aggiunge Coldiretti Puglia – e rispondere ad una delle prescrizioni dell'UE che ha imposto una complessità di azioni, a partire proprio dai monitoraggi che creano la necessaria maglia di controllo e presidio del territorio, con l'obiettivo di individuare, con la migliore precisione possibile, il margine più settentrionale del contagio.
"Non dimentichiamo che i monitoraggi riguardano le zone di contenimento, cuscinetto e indenne – aggiunge il Presidente Cantele – mentre non attengono la zona infetta. In quest'ultima area chiediamo che i costi delle analisi sugli alberi ai fini dell'espianto, che nel caso dei secolari vanno effettuati su ogni singola pianta, non vadano a ricadere sulle spalle degli olivicoltori, che già pagano un caro prezzo per tempi e modi con cui è stata gestita la calamità Xylella".
Per questo Coldiretti Puglia auspica che il decreto del Ministro Centinaio punti direttamente all'obiettivo di agevolare e blindare le misure di contenimento, sostenga percorsi di riconversione e stanzi risorse per indennizzare gli olivicoltori senza reddito da 4 anni, disponendo misure ad hoc anche per frantoi e vivai.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 11 Ottobre 2018 07:48 ) Leggi tutto...
 

Smaltimento acque pluviali. Approvato progetto capursese della fogna bianca. La soddisfazione del SindacoCrudele. Per l'Assessore regionale Giannini 'obiettivi concreti a cuore della Regione Puglia'

E-mail Stampa PDF

Allagamenti in Via MaglianoE' stata approvata dalla Regione Puglia, assessorato ai lavori pubblici, la graduatoria per il rifacimento delle reti di fogna bianca nei comuni pugliesi. Capurso, si è posizionato al 21° posto, come afferma lo stesso Sindaco Crudele dalla sua pagina Facebbok.
"Con questo importante finanziamento (il progetto è di 1.400.000€) - scrive il Sindaco Crudele - si doterà di fogna bianca tutta la zona di via Magliano (nella foto di Capurso on Line a sinistra), via Ognissanti, via Santa Barbara, parte di via Bari, parte di via Epifania, via Fratelli Cervi e via Madonna del Pozzo/Piazza Umberto. In via Santa Barbara sarà costruita una grande vasca di raccolta e recupero delle acque che saranno poi utilizzate per gli scopi consentiti dalla legge.
Sono arrivate presso gli uffici competenti regionali, 154 domande per un fabbisogno complessivo di 150.844.000 euro, comunicano dall'Assessorato Regionale, cifre queste che evidenziano il notevole fabbisogno pubblico e la particolare sensibilità.
Delle 154 domande inviate, 28 sono risultati i progetti finanziati di cui uno è quello capursese, gli altri finanziabili con risorse da reperire e solo 4 esclusi.
Per questo importante finanziamento che il Comune di Capurso riceverà dall'Amministrazione Regionale, il sindaco ringrazia "tutti coloro (Amministratori e tecnici) hanno contribuito al raggiungimento di questo importante traguardo. Ora, senza abbassare la guardia, andiamo avanti con le procedure (non saranno velocissime purtroppo) per la realizzazione di questa infrastruttura che, certamente, eleverà la qualità della vita dei residenti capursesi".
Il Bando regionale
Con determinazione della Sezione Lavori Pubblici era stato adottato, a suo tempo, l'Avviso Pubblico per la selezione di "Interventi relativi alla realizzazione di sistemi per la gestione delle acque pluviali nei centri abitati".

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 10 Ottobre 2018 13:51 ) Leggi tutto...
 

Una serata di beneficenza per sostenere i lavori di 'restauro' della sacra icona della Madonna del Pozzo. Il 27 settembre il Chiostro della Basilica, 'ospiterà' il 'galà della parmigiana'

E-mail Stampa PDF

locandina parmigiana"La Basilica Pontificia Minore Madonna del Pozzo", organizza per giovedi 27 settembre a partire dalle ore 20 nel Chiostro della Basilica, una serata enogastronomica di beneficenza dal titolo "Il Galà della Parmigiana", per sostenere attraverso la beneficenza, le attività del Santuario.
A fine ottobre infatti, fanno sapere dalla Basilica della Madonna del Pozzo, partirà il delicato restauro dell'Icona ritrovata nel 1705 della Madonna del Pozzo oltre a proseguire i lavori di recupero e restauro delle storiche tele della Cappella del Pozzo di Largo Piscino.
Il lavoro di restauro della sacra Icona mariana (in basso alcuni particolari), sarà effettuato a partire dal 26 ottobre in seguito all'autorizzazione concessa dagli uffici competenti della Soprintendenza Archeologia Belle arti e paesaggio per la città Metropolitana di Bari.
I restauratori, Valerio Jaccarino e Giuseppe Zingaro dello studio di recupero d'arte di Andria, "interverranno direttamente

Ultimo aggiornamento ( Martedì 25 Settembre 2018 09:42 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 1 di 329