La revisione delle stime IMU 2012 e le variazioni del piano FSR 2012 . Ancora lontana la determinazione dei tagli FSR

Stampa

A quanto pare, quella dell'IMU sperimentale 2012 sembra essere una storia per la quale la parola fine è ben lontana dall'essere scritta.
Cambiano ancora i dati relativi ai trasferimenti del Fondo Sperimentale di Riequilibrio 2012 ai Comuni, per effetto dell'ulteriore revisione del gettito IMU 2012.
In base alle disposizioni del decreto "Salva Italia" del dicembre 2011 e della Legge di Stabilità 2013, l'ammontare del FSR 2012 destinato a ciascun Comune è determinato anche sulla base degli scostamenti tra il gettito dell'IMU 2012 calcolato ad aliquota base, ed il corrispondente gettito ICI 2010. In buona sostanza maggiori sono gli scostamenti più consistenti saranno le riduzioni del FSR 2012 e viceversa.
Dopo ben tre elaborazioni, lo scorso 31 maggio 2013, il Dipartimento delle Politiche Fiscali del Ministero delle Finanze ha diffuso le nuove quantificazioni del gettito IMU 2012 utile per l'esatta determinazione dei tagli del FSR. L'operazione, avvenuta con tre mesi di ritardo ed a bilanci consuntivi dei Comuni ormai approvati, individua i Comuni ai quali bisognerà ridurre ulteriormente i trasferimenti FSR 2012 ma anche gli altri ai quali bisognerà restituire quella parte di

trasferimenti già ridotta.
Operazione che crea maggiori problemi di natura contabile e finanziaria ai comuni cui corrisponde un ulteriore importo da recuperare.
In Provincia di Bari però la maggior parte dei Comuni ha un risultato positivo.
Sono 15 i Comuni che subiranno gli ulteriori recuperi pari complessivamente a 1.139.612,42 euro, con in testa Bari che dovrà restituire 788.752,48 euro per finire a Cellamare che ne dovrà restituire appena 214,24 euro. Capurso, 15.516 euro.
Sono, invece, 26 i Comuni in credito per complessivi 2.614.440,74 euro, partendo da Modugno cui saranno rimborsati 685.866,30 euro per finire a Sammichele il cui credito ammonta a 2.625,95 euro.
Conguagliando le posizioni dei 41 Comuni, in Provincia di Bari la nuova quantificazione porterà maggiori risorse nelle casse comunali per 1.474.828,32 euro.
Siamo certi che questi saranno i dati definitivi ?
C'è da aspettarsi di tutto. L'unica certezza che emerge da questa storia è quella che l'IMU sperimentale voluta dal Governo dei tecnici ha creato un tale caos normativo ed amministrativo in cui si sono smarriti tutti gli addetti ai lavori.
Fonte: G. Puggione - Commercialista

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 05 Luglio 2013 16:23 )