Il profumo di...moda, del vino, della birra e del mare, estasi dei sensi sul thai, per la presentazione di "Naturally chic"

Stampa

La presentazione in barcaPoca gente per motivi di spazio, ma grande successo per la prima sfilata di moda in mare aperto, la "Naturally chic" della stilista Ivana Pantaleo ideatrice del progetto "Clotherapy" abiti donna, bambino e uomo, ecosostenibili, con colori e profumi naturali.
MONOPOLI (BARI) – Abiti di lino, di seta non violenta (il baco viene estratto vivo dal bozzolo) e poi quelli di canapa, casual ma anche da sera all'occorrenza, per una sfilata insolita sulla passerella dello yacht Thai della Rent me. Un prêt-à-porter d'eccezione quello della giovane stilista capursese Ivana Pantaleo che ha organizzato l'altra sera, la sua primissima sfilata in mare. La barca purtroppo è rimasta ormeggiata per le condizioni proibitive del mare forza 7 ma l'evento ha avuto comunque luogo con le modelle Clelia Capobianco e Mariana Grazietti che hanno

sfilato nel salottino dello Yacht e in prua. L'idea di organizzare una sfilata di moda a bordo di uno yacht è di Daniele Di Fronzo della New Global Market ed è promossa dall'associazione "Capursesi nel mondo" con la collaborazione dell'associazione Apulia onlus, con il patrocinio del Comune di Capurso. Si Il manifesto della Sfilatachiama "Naturally chic" e dopo l'anteprima a bordo dello yacht la sfilata si ripete con una formula diversa e più spettacolare martedì 3 settembre, a terra, dalle 19.30 in poi nella Villa comunale di Capurso sempre con gli abiti ecologici della linea "Nana'e'el by Nanaaleo". La stilista Ivana Pantaleo sarà presentata e intervistata pubblicamente dal giornalista del vino Eustachio Cazzorla che ha raccolto la sfida sensoriale di raccontare i profumi dei vestiti della Pantaleo che è anche l'ideatrice del progetto "Clotherapy" (www.nanaaleo.com). Produce abiti da donna, bambino e uomo con la marcia in più di essere ecosostenibili, perché utilizza i tessuti naturali e biologici, tinti con coloranti ecologici a base di frutta e fiori con tecniche esclusivamente artigianali. Capi sartoriali, pezzi unici e da cerimonia ma anche prêt-à-porter e linee casual, per avere bellezza ed eleganza e allo stesso tempo la consapevolezza di indossare capi totalmente naturali prodotti senza l'utilizzo di sostanze tossiche, a vantaggio del pianeta, della società e della propria salute. Con il progetto Clotherapy (in inglese terapia dei vestiti) inoltre attraverso i tessuti e i coloranti naturali gli abiti e gli accessori sprigionano aromi e seguono i principi della cromoterapia e aromaterapia.
A bordo dello yacht anche la baby-spina di birra Angelo Poretti non filtrata ai 7 luppoli in degustazione come i vini di Cantine Imperatore (Il Sogno, 9 gradi ice e il Rosato da primitivo di Gioia del colle e Malvasia).
Il servizio giornalistico di D. Azzone del TGNORBA24
Capurso on line - E. Cazzorla

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 28 Agosto 2013 18:23 )