2 girls 1 cup

Rafforzare la rete dei "pugliesi nel Mondo". I consiglieri del parlamentino regionale CGPM su Zoom, per condividere le azioni da mettere in campo a sostegno delle comunità dei pugliesi nel mondo. A Sidney 120 mila dollari raccolti e donati

E-mail Stampa PDF

Gianni Carelli al centro mentre consegna i voucherA seguire l'input partito da Bari, si sono ritrovati ancora una volta sulla piattaforma Zoom, i componenti del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo collegati dal Canada, dell'Australia, dall'Argentina, dal Belgio, dalla Spagna ma anche dall'Italia e ovviamente dalla Puglia.
Nel corso dell'incontro coordinato dal presidente della commissione comunicazione del CGPM, Daniele Di Fronzo, i consiglieri hanno portato l'esperienza e lavoro delle varie associazioni iscritte all'albo regionale, nei confronti delle comunità dei pugliesi residenti fuori dalla regione Puglia, nel periodo "buio" del lockdown a causa del Coronavirus.
"Con l'ausilio di 12 volontari", dichiara Gianni Carelli da Sidney ma originario di Carbonara di Bari e oggi componente del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo, "abbiamo messo in piedi un call center per dare informazioni ai nostri

connazionali, circa i provvedimenti presi dal Governo Australiano. Abbiamo attivato una raccolta fondi imponente con oltre 120 mila dollari australiani raccolti. Questo ci ha permesso di dare una importante mano ai tanti giovani e meno giovani non solo Pugliesi ma di tutta Italia, presenti in Australia in questo momento per lavoro o per studio, che senza cittadinanza non avrebbero potuto ricevere nessun sussidio dal governo. Grazie al nostro lavoro,"continua Carelli "abbiamo potuto donare voucher da spendere presso un Supermercato accreditato del valore di 100 dollari che con la collaborazione dello stesso supermercato, lievitati a 110 dollari australiani, spendibili in beni di prima necessità".
Come in Australia, anche nelle altre realtà associative, i membri delle associazioni dei pugliesi nel mondo hanno messo in campo tutte le forze per dare una mano a chi ne ha avuto bisogno.
fotocgpmDal Belgio all'Argentina passando per l'Italia, la Spagna e il Canada, tutti insieme in una grande rete di solidariètà.
"Siamo abituati alla distanza" dichiara Daniele Di Fronzo presidente commissione comunicazione del CGPM "ormai da anni abbiamo sperimentato lo smart working tanto di moda oggi, ma pensiamo che anche in questo momento di seria difficoltà nel portare a termine i tanti progetti messi in piedi, lo stare ancora più vicini e con maggiore frequenza, ci sproni a trovare e a studiare nuovi metodi di promozione e condivisione della nostra grande rete dei pugliesi nel Mondo".
L'appuntamento con il prossimo meet Zoom è a domenica 14 giugno.
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 08 Giugno 2020 17:15 )