2 girls 1 cup

Ultime notizie

Un concorso fotografico per ‘scoprire’ il culto della Madonna del Pozzo. Mobilitati tutti i Capursesi nel Mondo.

E-mail Stampa PDF

Rivivere vecchi e nuovi momenti con gli occhi della fotografia per riscoprire il culto della Madonna del Pozzo
Concorso fotografico tra Capurso e i luoghi del culto della protettrice dei Pugliesi nel Mondo
Coinvolti molti centri di Puglia e Wood Dale a Chicago USA

locanidnaconcorsofotograficocultoLe Associazioni "Madonna del Pozzo - Society" di Chicaco, "Amici della Puglia" di Roma e "Capursesi nel Mondo" di Capurso, organizzano un concorso fotografico dal titolo "Alla riscoperta del culto della Madonna del Pozzo", attraverso i racconti dell'emigrazione Capursese e Pugliese in generale.

Il CONCORSO FOTOGRAFICO, organizzato grazie alla collaborazione della Basilica Pontificia minore della Madonna del Pozzo e dal servizio Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia, con il Patrocinio del Comune di Capurso e della Presidenza della Regione Puglia, mira a raccontare attraverso la fotografia, la devozione e la vicinanza che ancora oggi esiste tra le comunità dei Capursesi e di tutti Pugliesi nel Mondo verso la Madonna del Pozzo, protettrice di tutti gli emigrati Pugliesi e non solo e Capurso.
Al concorso, potranno partecipare professionisti e amanti della fotografia a cui sarà richiesto di presentare una serie di scatti fotografici sulla devozione alla Madonna del Pozzo, nel Paese di residenza (o scelto) in cui, come a Capurso, si festeggia la protettrice degli emigrati ed e' forte il culto.
Saranno coinvolti tutti quei centri, di Puglia e di Italia ma anche di fuori nazione, dove ancora oggi è forte il legame con la terra di origine, grazie alla Madonna del Pozzo.
"E' sicuramente il nostro faro, la Madonna del Pozzo", dichiara Daniele Di Fronzo presidente Capursesi nel Mondo e componente del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia, "tutto parla di lei anche nelle conversazioni più comuni con la comunità dei Capursesi residenti all'estero. Ogni riferimento è alla Madonna del Pozzo. Ed è proprio per questo che abbiamo voluto organizzare in accordo con i Frati della Basilica, questo concorso fotografico, proprio per "ricostruire" la rete della devozione verso la Protettrice di tutti gli emigrati. Siamo sicuri che la partecipazione sarà elevata".
Le iscrizioni al concorso sono aperte e si può scaricare tutto il materiale informativo dalla Pagina Facebook delle Associazioni organizzatrici o richiederlo all'indirizzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonicamente al n. 320.32.74.086 o cliccando su questi link:
MODULO DI ISCRIZIONE - REGOLAMENTO

Tutti gli scatti ricevuti dall'organizzazione, saranno esposti in una mostra a partire dal 21 settembre 2019 presso la "Sala don Domenico Tanzella" della Basilica Pontificia Minore Madonna del Pozzo di Capurso (Ba) e contemporaneamente presso la sala della sede di "Maria SS. del Pozzo Society" di Wood Dale - Chicago, Illinois - U.S.A.

I lavori esposti, saranno sottoposti successivamente alla "critica" di una "giuria" di esperti e meno esperti della fotografia, formata dalle 3 associazioni.

Per ulteriori informazioni 320.32.74.086
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 21 Agosto 2019 09:56 )
 

Una piazza gremita per la prima festa regionale dei pugliesi nel mondo

E-mail Stampa PDF

danieledifronzoDopo quel "chitebbive" pronunciato sulla 5th evenue a New York da Nick Prudente direttamente nelle "orecchie" del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, a distanza di pochi mesi, ancora una volta lo stesso Nick ha potuto nuovamente pronunciare le stesse parole immortalate dalll'obbiettivo di Patrimonio Italiano e che hanno fatto il giro del mondo in pochissime ore, tanto da rendere la partecipazione al Columbus day della delegazione pugliese, Di Fronzo con il presidente Michele Emilianoancora più significativa e piena di "pugliesità".
Dopo il saluto del presidente della Regione Puglia e presidente del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo Michele Emiliano, diversi sono stati i riconoscimenti consegnati durante la serata della "festa regionale dell'emigrazione pugliese".
Per il video al giovinazese Nick Prudente diventato virale è stato lo stesso autore Mike J. Pilla a salire sul palco e ha ringraziare per il riconoscimento ricevuto dalla sua web TV Patrimonio Italiano, impegnatissima sin dalla sua nascita a promuovere e a parlare del tema dell'emigrazione dal nostro Paese.

Dopo i riconoscimenti allo stesso Emiliano, a Prudente e Pilla, nella Piazza Vittorio Emanuele II di Giovinazzo (Ba), gremita di gente proveniente da tutti i continenti, sono stati consegnati altri riconoscimenti per il lavoro svolto tra le comunità dei pugliesi emigrati a supporto delle azioni della Regione Puglia, nella promozione della "Puglia": Roberto Pansini, dell'associazione molfettese Oll Muvi, ideatore di I Love Molfetta, Agostino Picicco, giovinazzese doc, scrittore e giornalista nell'ufficio comunicazione dell'Università Cattolica di Milano,

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 07 Agosto 2019 17:38 ) Leggi tutto...
 

A Giovinazzo la festa regionale dei Pugliesi nel mondo. Presente anche Capurso con Capursesi nel Mondo

E-mail Stampa PDF

Il cartellone della festa dei Pugliesi nel Mondo di GiovinazzoMartedì, 6 agosto 2019 a partire dalle ore 20.00, nella centralissima piazza Vittorio Emanuele II di Giovinazzo, la prima edizione di That's Amore, "La festa regionale degli emigrati" .
L'idea nasce dalla sinergia tra Comune di Giovinazzo, Regione Puglia, Pugliapromozione, Teatro Pubblico Pugliese e le associazioni iscritte all'albo regionale dei Pugliesi nel Mondo.
Lo spunto è stato proprio l'amore che gli emigrati di prima, seconda e terza generazione hanno per la Puglia, la loro terra madre, e per le proprie origini.
Spesso il loro è un percorso complesso e articolato perchè accade che gli anni e il tempo diradino i rapporti familiari e amicali, i contatti e i legami con l'Italia. Nonostante ciò, è del tutto evidente l'amore e l'affezione che hanno per la nazione che conserva le loro radici, le storie di genitori, nonni e parenti che hanno dovuto lasciarsi alle spalle i loro affetti per costruirsi un futuro di vita solido per sè e per le proprie famiglie.
Lo scorso anno il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato al Columbus Day a Manhattan in New York, sulla 5th Avenue ci sono state vere e proprie scene, anche molto colorite, di giubilo e di grande affetto da parte dei nostri emigrati nella Grande Mela nei confronti del Presidente.
Indimenticabile il video, realizzato da Patrimonio Italiano TV da Mike Pilla e Luigi Liberti entrambi saranno presenti all'evento a Giovinazzo. Il loro video diventò virale sui social, si vede il giovinazzese Nick Prudente, da decenni residente nel Queens, che "richiama l'attenzione" del Presidente Emiliano e si lancia in un abbraccio tutto questo sulla 5th Avenue durante la parata del Columbus Day. Un abbraccio che per molti è stato il simbolo del legame degli emigrati d'America con la Puglia.
La serata, condotta da Antonio Stornaiolo, vedrà la presenza del presidente Michele Emiliano, che per l'occasione ricambierà l'abbraccio in terra italiana a Nick Prudente, del sindaco Tommaso Depalma, della band musicale "Superclassifica Sciò" e di tanti pugliesi che si sono contraddistinti i vari ambiti.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 06 Agosto 2019 11:25 ) Leggi tutto...
 

Presentato a Bari il rapporto italiani nel Mondo. Evidenziata 'una migrazione stabilmente in movimento'

E-mail Stampa PDF

Foto del convegnoE' stato presentato lunedi 18 marzo a Bari, presso la Sala degli Affreschi dell'Universita' degli Studi di Bari, il nuovo rapporto degli italiani nel mondo edito dalla Fondazione Migrantes della CEI (Conferenza epicopale italiana), edizione 2018.
A partecipare all'incontro nel bellissimo scenario della Sala dell'Ateneo, gli autori della fondazione Migrantes con la curatrice del RIM Delfina Licata, il mondo delle associazioni dei pugliesi nel Mondo tra cui la locale Associazione Capursesi nel Mondo e diverse testimonianze di emigrazione pugliese.
Nel corso della presentazione sono emerse diverse informazioni interessanti...
Nel 2017 dall'Italia sono partite 128.193 persone (quasi 48 mila persone (+4.117), con un aumento del 3,2% rispetto all'anno precedente. Il 37,4% di chi parte ha tra i 18 e i 34 anni. di queste partenze, la Germania è la destinazione preferita, seguita da Regno Unito e Francia. Al 1° gennaio 2018 gli iscritti totali all'Aire, l'Anagrafe degli italiani residenti all'estero, risultano 5.114.469, l'8,5% dei quasi 60,5 milioni di residenti totali in Italia, nel 2006 anno di inzio del rapporto gli italiani iscritti all'Aire erano poco piu' di 3 milioni.
Le realtà nazionali più nume

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 20 Marzo 2019 08:51 ) Leggi tutto...
 

Il panzerotto 'capursese' con l'accento Giapponese. Giuseppe e Mariella D'Alessio 'inaugurano la via nipponica del panzerotto'

E-mail Stampa PDF

panzerottoatokyoMilano non basta più. E se finora il panzerotto ha lasciato tracce di sé in Europa e in America, ora si prepara a conquistare l'Oriente. La sfida è già cominciata: Il Panzerotto, attività commerciale di stanza a Milano, ha aperto una succursale in Giappone, a Tokyo. "Dovremmo essere stati i primi a farlo, ed entro l'anno contiamo di aprire succursali anche in Corea, Malesia e Hong Kong". Parola di Mariella D'Alessio.
Lei e suo fratello Giuseppe hanno aperto la via nipponica del panzerotto: hanno meno di 30 anni, e già da sei sono attivi su Milano con Il Panzerotto. All'epoca erano poco più che maggiorenni: Giuseppe aveva 19 anni, Mariella 23. Un ideale filo di mozzarella li lega a Capurso, il comune a ridosso di Bari dove sono nati, lo stesso di Luca Medici/Checco Zalone: "Mamma era imbattibile nel fare i panzerotti - dice Mariella - e con mio fratello abbiamo cominciato a sporcarci le mani fin da piccoli".
Continuano a farlo ancora in via Spontini 4, e proprio lì un giorno si è presentato un gruppo di giapponesi. "Si sono innamorati del prodotto, la trattativa è stata lunga ma alla fine hanno aperto a Tokyo a gennaio 2019". Quartiere Shibuya, dove ogni giorno arrivano pomodoro, mozzarella e farina dall'Italia per tenere fede alla genuinità del panzerotto. "Il prodotto ai giapponesi piace, è innovativo - continua Mariella D'Alessio - Loro non sono abituati allo street food, ma sono molto curiosi".

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 27 Febbraio 2019 11:24 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 5