2 girls 1 cup

Ultime notizie

Differenziata dati allarmanti. Caccia al 5% in piu' entro Giugno per scongiurare l'Ecotassa. Costantini: invito tutti i miei concittadini ad impegnare il tempo ad imparare a selezionare e a conferire correttamente i rifiuti nei cassonetti

E-mail Stampa PDF

altLa tassa che da tempo era stata oggetto di proroghe richieste dal centrosinistra regionale, è ormai in vigore dall'inizio di questo 2014 per alleggerire le tasche dei comuni "inquinanti": il suo nome è "Ecotassa".
Ebbene, la sua definizione letterale sarebbe: tassa dovuta da chi concorre all'inquinamento ambientale (con rifiuti, emissione di gas tossici, scarichi nocivi); nel pratico della nostra vita giornaliera da bravi cittadini, si traduce come una tassa che pagheranno i comuni i cui valori di raccolta differenziata siano inferiori al 40%.
Se quindi due più due fa quattro, il Comune di Capurso che non effettua la raccolta differenziata porta a porta (come già accade da tempo in molti comuni limitrofi), si troverà a dover fare i conti con questa nuova sanzione.
Gli ultimi mesi del 2013 avevano portato la buona novella della riduzione tasse, dovuta alla proroga TARSU, ma a quanto pare il concetto fisico di entropia trova diverse applicazioni, e di rifiuti si torna a parlare.
Giungendo a parametri più tecnici, attraverso i dati ATO¸ consultabili dal portale "Regione Puglia", i rifiuti differenziati dal Comune di Capurso nell'anno 2013 si attestano a poco più del 12%.

Ultimo aggiornamento ( Domenica 02 Febbraio 2014 14:14 ) Leggi tutto...
 

Un punto a favore dell'ambiente, con la festa dell'albero 2013

E-mail Stampa PDF

Locandina della manifestazioneCAPURSO (BA). A partire dalle ore 9:30 in via Aldo Moro, il piazzale antistante (ormai ex) campo sportivo della zona 167 sarà protagonista di una bella iniziativa a favore dell'ambiente: vi sarà la piantumazione di alcuni alberelli nelle aiuole dell'area del mercato giornaliero, per restituire alla comunità capursese spazi belli e accoglienti per una città più vivibile e sostenibile.
Organizzato dal Comune di Capurso, Assessorato edilizia privata, assetto del territorio e urbanistica ambientale, con la collaborazione del settore pubblica istruzione, anche quest'anno l'iniziativa (dopo quella del 2011) vedra' protagonisti i giovani alunni delle scuole

Ultimo aggiornamento ( Domenica 24 Novembre 2013 14:17 ) Leggi tutto...
 

Cassonetti di Capurso presi d'assalto da cittadini residenti in altri comuni

E-mail Stampa PDF

Cassonetti dei riifiutiIn questi giorni ci sono pervenute numerose segnalazioni da parte di cittadini capursesi "che hanno sorpreso cittadini di comuni limitrofi, nello specifico del comune di Triggiano, gettare rifiuti indifferenziati nei cassonetti del comune di Capurso. Infatti vogliamo ricordare che da circa 4 mesi, nel comune di Triggiano è attivo il servizio "porta a porta", pertanto vista la residua presenza di cassonetti, chi non conosce ancora le regole di questa nuova disposizione per la raccolta dei rifiuti, si ritrova a dover abbandonare altrove il proprio pattume e non solo negli appositi cassonetti ma anche addirittura ai bordi delle strade. Un vero atteggiamento da incivili!!!
Questo pomeriggio abbiamo interpellato direttamente il Comandante della Polizia Municipale di Capurso, il dott. Campanella Raffaele per avere chiarimenti in merito. Il Comandante ci ha confermato che "anche la nostra Polizia Locale ha ricevuto le stesse segnalazioni e che in più di un' occasione è stato applicato il Regolamento della Polizia Municipale del comune di Capurso, che prevede sanzioni (in questo caso una multa) nei confronti di soggetti che gettano/rilasciano i propri rifiuti in un comune che non è lo stesso indicato sul documento di riconoscimento di chi commette l'atto illecito".
Al fine di pagare meno Tarsu/Tares, bisogna segnalare al Comando della Polizia Municipale, simili episodi!
Fonte: Capurso on line - V. Giardino

Ultimo aggiornamento ( Domenica 14 Luglio 2013 19:02 )
 

Siamo pazzi a non fare la raccolta differenziata? Noi crediamo proprio di si...

E-mail Stampa PDF

altI Comuni che non fanno bene la raccolta differenziata sopportano costi esorbitanti per lo smaltimento dei rifiuti. Capurso è un esempio emblematico. Per dimostrarlo abbiamo preso in considerazione i dati relativi alla raccolta delle diverse frazioni dei rifiuti solidi urbani che vengono pubblicati sul portale ambientale della Regione (sono fermi al 2012 per un intervento di manutenzione sul sito). Oltre a Capurso abbiamo considerato i Comuni di Cellamare, Noicattaro, Rutigliano, Triggiano e Valenzano. Questi sei Comuni rientrano nell'Ambito di Raccolta Ottimale (ARO) definito in seguito all'approvazione della legge regionale 24/2012 che prevede che i servizi relativi a spazzamento, raccolta, trasporto, recupero, riciclaggio e smaltimento siano erogati all'interno di bacini di diversa dimensione a seconda della tipologia dei servizi stessi. I sei Comuni che abbiamo preso in considerazione fanno parte dell'ARO 7 della provincia di Bari.
altLa percentuale di raccolta differenziata nei sei Comuni considerati nel 2011 era in media pari al 17,2%; nel 2012 la raccolta differenziata è aumentata decisamente a Cellamare e Rutigliano, che hanno adottato il sistema di raccolta dei rifiuti "porta a porta", mentre è addirittura diminuita negli altri quattro Comuni (Tab. 1) dove la raccolta dei rifiuti viene eseguita con il classico sistema dei cassonetti stradali.
Parallelamente il costo sopportato per smaltire i rifiuti indifferenziati, passando dal 2011 al 2012, è diminuito sensibilmente a Cellamare e Rutigliano, mentre è aumentato a Capurso, Noicattaro, Triggiano e Valenzano (Tab. 2). alt
Il dato del costo di smaltimento dei rifiuti, che ha raggiunto 126 euro a tonnellata, a cui occorre

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 13 Dicembre 2013 14:33 ) Leggi tutto...
 

Villa confiscata alla criminalita'. Nella giornata del 1 Maggio, la pulizia dell'area a verde dei "cittadini volontari"

E-mail Stampa PDF

Era previsto nel cartellone di Capurso Cultura Primavera 2013, e cosi' questa mattina una piccola rappresentanza di cittadini capursesi, con una folta partecipazione dell'Amministrazione Comunale (erano presenti, il Presidente del Consiglio Comunale, Paolo Ferrara, gli Assessori, Gioacchino Carella, Michele Laricchia, Rocco Abbinante e Stella Losuriello, i consiglieri comunali di maggioranza, Cosimo Guarini e Dell'Alba, per la minoranza Nicola Buono e Jonny Calabrtese), si sono recati con le biciclette presso la "Ex villa Gallo" (nella foto archivio de La Repubblica) confiscata alla criminalita' per la pulizia dell'area a verde della stessa villa.
"Un forte segno di civilta' e soprattutto di appropriazione di un bene", da poco consegnato al patrimonio immobiliare del Comune di Capurso, "da parte di tutta la nostra cittadina, che proprio in queste occasioni, fa sentire vicino alle istituzioni la propria presenza". Sono queste le parole che l'Assessore Carella, ci ha comunicato nel corso della mattinata.
Fonte: Capurso on line Redazione

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 01 Maggio 2013 11:20 )
 
Pagina 4 di 7