2 girls 1 cup

Giardini di Largo San Francesco. Continuano i lavori. Il taglio del nastro a ottobre

E-mail Stampa PDF

Stato dei lavori giardini di Largo San FrancescoÈ partita da qualche settimana la riqualificazione dei giardini di largo San Francesco. 94mila euro di lavori da realizzare in circa 45 giorni, in un'area da tempo fatiscente, ultimo atto dei 10 anni del mandato di Francesco Crudele alla guida della città. L'intervento prevede la realizzazione di un parco giochi per bambini, la realizzazione di un vialetto pedonale già ampiamente visibile, l'installazione di nuovi corpi illuminanti, nuove panchine, un impianto di video sorveglianza e la piantumazione di 10 alberi che sostituiranno 6 pini abbattuti, ritenuti pericolosi per l'incolumità dei cittadini. Ma c'è tanto altro dietro l'intervento di riqualificazione. C'è la storia. Il 5 ottobre 1923, il Consiglio Comunale dava incarico alla Giunta di acquistare 58 alberi da piantumare in quello che sarebbe dovuto diventare il "Parco della Rimembranza", in ricordo delle 58 vittime capursesi della prima guerra mondiale. Qualche settimana fa, la Giunta Comunale, stimolata anche dalla segnalazione di un giovane cittadino, ha ritenuto di dover ottemperare a quanto deciso dal Consiglio Comunale nella seduta del 1923, istituendo il "Parco della Rimembranza". A distanza di 97 anni, quindi, il giardino di largo San Francesco compreso tra via Valenzano e il sagrato della chiesa, avrà una sua identità storica. A fine lavori presvisti per ottobre, sarà installata una targa commemorativa, ma non è l'unica iniziativa in programma.


Stato dei lavori giardini di Largo San FrancescoLa Giunta Comunale ha dato mandato al Servizio di Promozione Socioculturale di indire un concorso di idee riservato agli alunni delle scuole secondarie di primo grado presenti sul territorio, finalizzato a ricordare nel migliore dei modi le 58 vittime capursesi della Prima Guerra Mondiale, delegando al Consiglio comunale dei ragazzi la individuazione delle migliori idee. I vincitori riceveranno premi consistenti in buoni spesa per eventi culturali (cinema, teatro, spettacoli, musica), ovvero per l'acquisto di libri o abbonamenti a quotidiani e riviste.
"Sono felice di questo intervento - afferma il vicesindaco Michele Laricchia – anche se, devo ammettere che il momento del taglio dei pini è stato per me molto triste. Tagliare un albero è sempre un grande dispiacere, - aggiunge - ma garantire la sicurezza dei cittadini è il primo dovere di un amministratore locale. Ricordiamo tutti che poco più di un anno fa, un pino è pericolosamente crollato a causa di una raffica di vento e il caso ha voluto che in quel momento nessuno sostava o passeggiava nell'area. Abbiamo tagliato 6 alberi, ne pianteremo 10 e stiamo dando la giusta importanza a un momento della storia del nostro paese. La natura farà il resto – conclude."
Sulla stessa scia il dimissionario Sindaco Francesco Crudele: "Ho lavorato sodo dieci anni e anche quest'ultimo cantiere mi inorgoglisce. Largo San Francesco è l'ingresso del paese, a due passi da Palazzo di Città e confinante con la chiesa parrocchiale di San Francesco da Paola, merita di essere uno dei fiori all'occhiello della nostra comunità. L'intervento ha previsto anche la dolorosa operazione di taglio di alcuni alberi di pino, ormai troppo pericolosi per continuare a vivere in pieno centro urbano, ma saranno sostituiti da nuove essenze. Il verde a Capurso è un elemento distintivo".

Capurso on line - Amministratore

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 29 Luglio 2020 10:21 )