Comune di Capurso. Approvato il bilancio di previsione 2019-2021

Stampa

consigliobilancioIl Consiglio Comunale approva all'unanimità il Bilancio di previsione finanziario 2019 – 2021.
Approvate anche le nuove tariffe TARI, IMU, TASI
Si è tenuto nella giornata di sabato 30 marzo, a partire dalle ore 9,15, il consiglio comunale convocato per discutere tra i vari punti all'ordine del giorno gli adempimenti di fiscalità locale recepiti nel bilancio di previsione 2019-2021.
Il percorso di confronto, studio e preparazione dei diversi atti era stato avviato da tempo, infatti a Palazzo di città diversi sono stati i momenti di confronto che hanno visto protagonisti maggioranza e opposizione nel trovare la giusta sintesi tra le varie proposte.
Premiato un metodo di lavoro basato sull'ascolto e la condivisione, che vede approvato all'unanimità dell'aula il principale documento politico-amministrativo dell'ente insieme a tutti gli atti propedeutici.
La manovra presentata dall'Assessore al Bilancio Nicola Buono, ha recepito tutte le osservazioni e istanze formulate dai consiglieri comunali di ogni orientamento e appartenenza, nei lavori della I commissione presieduta dal cons. Ricci, in particolare l'apporto offerto dal capo-gruppo dell'opposizione Giovanni Puggione, così come è emerso dalla discussione in aula.


Il pareggio del bilancio 2019-2021 è stato raggiunto principalmente razionalizzando la politica relativa alle previsioni di spesa e di entrata, in relazione ai vincoli imposti dalle varie normative e nel pieno rispetto del principio di veridicità contabile.
I risultati differenziali per l'anno 2019 vedono la parte corrente in pareggio per un totale di 9.363.715,00, e la spesa investimenti per un totale di 4.414.533,00, a cui presto si aggiungeranno circa 4 milioni di euro del risultato di amministrazione 2018 da certificare con il prossimo consuntivo. Traducendo i numeri in fatti, la manovra condivisa porta al finanziamento di opere importanti, per citarne alcune: il finanziamento del I stralcio della riqualificazione di piazza Gramsci, l'implementazione del sistema di controllo e video-sorveglianza, il rifacimento del manto erboso per lo stadio comunale e la realizzazione del Centro Comunale di Raccolta a cui presto si aggiungerà un piano di investimenti importante per Capurso.
Condivisione unanime anche per la politica fiscale dell'ente: nessun aumento per IMU e TASI e maggiori esenzioni sull'addizionale IRPEF con l'elevazione della soglia a 12.500 euro di reddito.
L'aumento dei costi di conferimento dei rifiuti indifferenziati che ha colpito la maggior parte dei comuni pugliesi rendendo necessari adeguamenti in aumento delle tariffe (da un minimo di 3,60 euro a un massimo di 12,00 euro), sarà compensato dalla previsione di maggiori e nuove agevolazioni sulla base del reddito ISEE degli utenti.
Premiato anche l'impegno profuso dalla III commissione consiliare permanente, presieduta dalla consigliera Mariella Romano, nel rendere più eque le tariffe della mensa scolastica dopo istanza del consigliere Puggione in condivisione con gli assessori Buono e Squeo.
"Ringrazio tutti i protagonisti di questa manovra di bilancio per avere lavorato nel segno del bene comune – dichiara il Sindaco Francesco Crudele, al nono anno di mandato e molto probabilmente all'ultimo bilancio di previsione della sua amministrazione – è una giornata storica per Capurso, abbiamo ancora tanto da fare e dopo questo grande risultato vogliamo metterci al lavoro per lo sprint finale".
Ho sempre creduto alla politica del dialogo e del confronto.
"Il pensiero dell'interlocutore è la risorsa con cui giungere ad una sintesi e conseguire gli obiettivi di interesse collettivo", dichiara l'assessore Nicola Buono, felice per lo storico risultato. "Non sopporto la politica autoreferenziale e autocelebrativa, per questo ringrazio tutti per aver condiviso un metodo di lavoro, mi piacerebbe che questo Bilancio fosse ricordato non con il merito del lavoro del singolo ma come il bilancio di tutti, partecipato e democratico. Un ringraziamento particolare agli uffici e al dott. Nicola Bavaro, capo-settore economico finanziario per avermi supportato in questo importante percorso".
"Finalmente, dopo quattro anni, una manovra finanziaria completa, in un unico Consiglio Comunale che ha discusso e adottato i provvedimenti di fiscalità locale propedeutici, ed il bilancio di previsione che ne raccoglie gli effetti sia per quanto riguarda le entrate che le uscite"
, dichiara il consigliere comunale Giovanni Puggione. E continua "il tutto rispettando i tempi previsti dalla legge. Dalla fine dello scorso anno sull'argomento avevo richiesto e stimolato un metodo di lavoro improntato anche alla partecipazione dell'opposizione alla costruzione e determinazione dei provvedimenti oggi approvati. Sono contento che ciò sia avvenuto e, con l'auspicio che si possa continuare nella stessa direzione, ringrazio l'assessore Buono per l'apertura concessaci. Tre lunghi mesi di lavoro congiunto durante i quali si è riusciti a trovare il punto di incontro, anche su alcune proposte dell'opposizione, sui diversi aspetti di questa manovra. Il voto favorevole odierno è il risultato di questo metodo di lavoro, del quale l'opposizione può ritenersi soddisfatta. Un confronto politico che le ha permesso di contribuire con responsabilità a costruire e perfezionare una manovra finanziaria nell'unico interesse dei cittadini".
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Domenica 31 Marzo 2019 08:35 )