Studiato il profilo geomorfologico, idrologico e idraulico del centro urbano di Capurso e delle zone di espansione urbanistica. Per il futuro meno rischio inondazioni?

Stampa

L'allagamento del 11 settembre 2014Conoscere tutti i rischi idrogeologici del territorio di Capurso, prevenire i pericoli e pianificare in sicurezza lo sviluppo. A tutto questo servirà lo studio/indagine redatto dall'ing. Salvatore Vernole per conto dell'Amministrazione Comunale.
Da tempo l'Autorità di Bacino chiedeva al Comune di Capurso uno studio sui rischi idrogeologici nel territorio comunale, per affrontare in modo corretto lo sviluppo urbanistico previsto dal PRG.
Lo studio, commissionato dall'Amministrazione Crudele nel 2013, rappresenta un'indagine estremamente dettagliata sul profilo geomorfologico, idrologico e idraulico dell'intero sistema di reticoli che interessa il centro urbano del paese e le zone di espansione urbanistica. Il documento analizza la morfologia e il regime idraulico dei reticoli (linee di deflusso delle acque in superficie) rappresentati nella carta idrogeomorfologica della Puglia, individuando le aree a diversa pericolosità idraulica. I risultati del lavoro sono molto interessanti, comunicano da Palazzo di citta'. Le indagini hanno infatti rilevato l'effettivo percorso del deflusso e

hanno consentito di individuare i reticoli idrografici ai quali applicare le Norme Tecniche di Attuazione del Piano di Assetto Idrogeologico della Puglia. Grazie a questo studio, l'Amministrazione, ha valutato in maniera oggettiva le aree inondabili che quindi dovranno essere soggette a limitazioni dal punto di vista edilizio, delimitando i vincoli alle zone effettivamente interessate dai deflussi concentrati. Il documento invita l'Amministrazione a prevedere la pianificazione territoriale della zona includendo opere idrauliche (infrastrutture) progettate con lo scopo di ridurre o mitigare i rischi tuttora presenti in caso di precipitazioni anche ordinarie.
"Con la natura non si scherza; come tutti sanno, la sicurezza dei Capursesi – ha detto il sindaco, Francesco Crudeleè sempre stata una nostra priorità. Grazie a questo strumento ora conosciamo meglio il nostro territorio comunale, i pericoli che corriamo, reali e potenziali, e possiamo progettare in modo consapevole e sicuro lo sviluppo edilizio del nostro paese."
"Per questo bel risultato - afferma l'Assessore Mario Costantinidevo ringraziare l'Ingegner Vernole per la professionalità e la competenza e la dottoressa Bellobuono, dell'ufficio tecnico comunale, per l'importante supporto tecnico." L'indagine ha analizzato i reticoli riportati nella bozza della carta idrogeomorfologica della Puglia, declassificando il livello di rischio di Via Montesano e via Casamassima. Declassificazione che non esclude danni e disagi a seguito di precipitazioni intense nelle zone suddette, ma per queste zone sarà sufficiente applicare la disciplina relativa al collettamento, trattamento e smaltimento delle acque meteoriche relative agli eventi ordinari e straordinari, senza necessariamente applicare le norme relative alla difesa del suolo.
Lo studio conferma inoltre la presenza dei restanti reticoli idrografici per i quali è necessaria una particolare attenzione, poiché interferiscono con alcune maglie di lottizzazione nella zona di Via Noicattaro/Largo Piscino. L'Amministrazione intende per questo commissionare progetti che prevedano opere di regimentazione delle acque da presentare alla Regione Puglia per ottenere finanziamenti e definire protocolli di intesa tra privati interessati alle singole maglie di PRG poste a sud dell'abitato.
Un ulteriore approfondimento riguarda il canale deviatore che presenta una lunghezza totale di 1.090 mt e che sostiene per grossa parte il peso della sicurezza idraulica del nostro centro abitato. "Il canalone – prosegue Costantini - ha bisogno di alcuni interventi di manutenzione straordinaria soprattutto in coincidenza degli attraversamenti stradali e dei tratti tombati. Per la pulizia del canalone, invece, un grosso passo avanti ci sarà quando tra pochi mesi si avvierà la nuova gestione del servizio rifiuti.
Infatti nella fase di progettazione dei servizi, abbiamo posto grande importanza su questo specifico aspetto che definirei strategico per la sicurezza di Capurso".
Lo studio idraulico commissionato ha ottenuto un primo parere in linea tecnica dalla Segreteria Operativa dell'Autorità di Bacino della Puglia, per poi essere definitivamente approvato con Deliberazione del Comitato Istituzionale nella seduta del 22/12/2014. Le aree proposte sono state riportate ufficialmente nel PAI della Puglia con lo stralcio dei reticoli su via Montesano e via Casamassima.
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 16 Febbraio 2015 12:52 )