2 girls 1 cup

Comune. Bilancio 2014 approvato. Crudele: 'il modo migliore per chiudere il nostro mandato'

E-mail Stampa PDF

altCon tredici voti favorevoli, tre astenuti e nessun contrario il Consiglio Comunale di Capurso ha approvato il bilancio preventivo 2014.
Per il terzo anno consecutivo il Bilancio viene approvato senza voti contrari, un fatto rarissimo poiché solitamente è in sede di bilancio che si manifestano le più acute divergenze tra le forze politiche.
A favore hanno votato tutti i consiglieri della maggioranza, si sono astenuti i tre consiglieri di minoranza del gruppo "Capurso nel cuore" Buono, Calabrese, e Squillace. Assenti i consiglieri di minoranza Mongelli, Castellano e Capobianco.
La discussione si è svolta in un clima di sostanziale concordia, con diversi punti di convergenza nel corso della discussione consiliare. "Devo dire – ha detto il sindaco, Francesco Crudele - che è stato davvero un bel modo per chiudere la consiliatura. È il meritato successo dell'Assessore Abbinante, che vede così premiato il lavoro di cinque anni: il dibattito consiliare è stato

sereno, serio e concreto, la maggioranza ha dato prova, anche questa volta, di estrema compattezza, e i consiglieri di minoranza hanno dimostrato grande senso di responsabilità e correttezza nell'interesse della comunità.
In questo periodo in cui la crisi economica colpisce molte famiglie e gli enti locali sono pesantemente colpiti dalle riduzioni dei recapiti statali, abbiamo scelto la strada migliore per non ridurre i servizi e per non far mancare il nostro sostegno ai cittadini più deboli. Una operazione complessa la cui bontà, tuttavia, ci è stata riconosciuta anche da alcuni esponenti della minoranza. Mi sembra un segnale importante lanciato al paese."
"Visto che in primavera a Capurso si vota
– ha detto l'assessore alle finanze, Rocco Abbinante - potevamo optare per un bilancio "pre-elettorale" secondo il peggior malcostume italiano, invece abbiamo fatto scelte responsabili cercando di non colpire troppo le già provate tasche dei cittadini.
La nostra azione è stata attenta a garantire la tenuta del sistema di servizi sociali, educativi, scolastici, a sostenere il "sistema culturale" quale volano di sviluppo locale e supportare il tessuto produttivo del nostro territorio: tutti interventi destinati a migliorare la qualità della vita nella nostra comunità.
Circa le tasse, posso dire con orgoglio che a Capurso siamo riusciti a mantenere bassa la pressione fiscale: siamo l'ultimo Comune in provincia di Bari in cui non si paga l'IRPEF Comunale e l'applicazione progressiva della TASI (oltre l'11% delle abitazioni non la pagherà, e la tariffa più alta riguarderà meno del 16% dei fabbricati) renderà la spesa sostenibile per tutte le famiglie.
In fine, essendo questo l'ultimo bilancio di previsione di questa consiliatura, voglio esprimere la mia più profonda gratitudine al personale degli uffici comunali ragioneria, finanze e tributi per la professionalità, l'impegno e il senso civico con cui mi hanno supportato in questi anni, senza il loro lavoro molti dei successi raggiunti in questi anni non sarebbero stati possibili."

Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 13 Ottobre 2014 08:57 )