2 girls 1 cup

PlayDisc. Rassegna sulle nuove presentazioni discografiche

E-mail Stampa PDF

Rita ZingarielloGiunto al terzo appuntamento il PlayDisc, rassegna interamente dedicata alle nuove presentazioni discografiche di singoli musicisti e band in carriera, continua ad arricchirsi sempre più di tanta bella musica e tanti grandi nomi del panorama musicale attuale. Con l'obiettivo di far bella la musica, Multiculturita Jazz Festival, YoungArtFestival e Note di Notte unisco le diverse sinergie artistiche per offrire agli amanti della musica inediti lavori discografici di singoli musicisti o di band.
Il disco "Possibili Percorsi" di Rita Zingariello, cantautrice pugliese, verrà presentato venerdì 20 marzo a partire dalla 20 nella Biblioteca Comunale D'Addosio, dal musicista e giornalista Livio Costarella, ad accompagnare la cantautrice Rita Zingariello, Vincenzo Cristallo alla chitarra elettrica e Gianfilippo Direnzo al basso.
Ma cosa sono i "Possibili percorsi"?, "Possibili percorsi", nuovo disco di Rita Zingariello, nasce da un'idea della cantautrice pugliese, giunta alla sua terza produzione. Dopo i primi due ep autoprodotti, arriva il suo primo album completo, prodotto da Digressione Music. L'album mette in evidenza e conferma la personalità decisa e

sperimentatrice della cantautrice che con la produzione artistica di Phil Mer sceglie arrangiamenti che si rifanno a sonorità vintage e si ispirano agli anni '60, in un blend mai filologico di sapori tra Inghilterra e Mediterraneo, con un risultato fresco e contemporaneo. Un'idea ritmica solida alternata a ballate con un'inclinazione più cantautorale. La fruibilità della musica si unisce a testi rivolti all'amore, alla ripresa, alla forza di denunciare, alla positività cercata e trovata in una quotidianità apparentemente aspra... la bellezza invisibile agli occhi, l'essenzialità delle cose piccole, la necessità di ritrovare l'essenza oltre le apparenze, il coraggio di scappare, di restare senza fiato, il rischio della libertà, la consapevolezza di essere fragili. Sono alcuni dei concetti cardine toccati nelle dieci tracce dell'album. L'esperienza dei tanti live, l'imprescindibile contatto col pubblico, la voglia di regalare le sue risposte, o meglio le sue possibili risposte ai possibili percorsi di un viaggio, hanno spinto la cantautrice a rimettersi in gioco ancora una volta mettendo a nudo la sua intimità. All'album hanno partecipato Phil Mer (batteria, percussioni, piano , tastiere, cori, programmazioni), Andrea Lombardini (basso), Valerio De Paola (chitarre, cori), creando una piacevole contaminazione tra Sud e Nord, tra Puglia e Veneto, tra rape e radicchio.
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 18 Marzo 2015 10:04 )