2 girls 1 cup

Ultime notizie

La fanoje a Capurso... oggi e domani il centro storico si riscalda di atmosfera natalizia. ...di Michele Laricchia

E-mail Stampa PDF

Manifesto FanojeE' tutto pronto per la Fanoje, la più antica festa capursese, in cui si mescolano significati sacri ed aspetti profani. Un tempo, in ogni strada del paese s'accendevano falò (Fanoje) che venivano preparati con orgoglio dagli abitanti dei rioni con l'aiuto dei contadini, i quali portavano dalle campagne rami d'ulivo e tralci di vite. Secondo la leggenda, i falò dovevano servire alla Madonna perché potesse asciugarvi i pannetti di Gesù Bambino, ed anche, secondo una visione più profana, perché fossero cacciati dal paese gli spiriti del male. Quando ormai tutta la legna era bruciata sulla strada rimaneva un immenso fuoco, con cui ciascuno riempiva un braciere per tener viva la fiamma della fede, ma anche – perché no? – per tenere calda la casa durante la notte.
Intorno al fuoco si era soliti consumare taralli, ceci fritti, calzone di cipolla, il tutto annaffiato da un buon bicchiere di vino. La musica di un mandolino poi dava il via alle danze.Centro storico cartina
Oggi, le "Fanoje" sono 2, ma la più importante è quella di Piazza Gramsci, nel cuore di Capurso, che come da tradizione, si incendia alle 20.30 del 7 dicembre dopo il corteo aperto dal Gruppo Sbandieratori e Musici Civitas Mariae, i saluti del Sindaco Francesco Crudele e la benedizione del parroco don Tonio Lobalsamo alla presenza delle autorità militari, civili e religiose, che resterà accesa anche nella serata dell'8 dicembre.
Al tradizionale rito del falò, si affiancherà, anche quest'anno, la realizzazione di un percorso enogastronomico per le vie del centro storico, durante il quale sarà possibile degustare vini, prodotti locali e piatti della tradizione, presso diversi stand dislocati nei luoghi più caratteristici del borgo antico, grazie alla collaborazione delle associazioni locali e di numerosi professionisti dei sapori, provenienti da tutta la Puglia, che hanno trovato giusta dimora nella succulenta Piazza del Gusto, realizzata con il coordinamento dell'associazione Puglia in Corte.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 07 Dicembre 2018 15:48 ) Leggi tutto...
 

Ancora un riconoscimento per il gruppo musicale 'Le Maschere'

E-mail Stampa PDF

altAncora un riconoscimento per il gruppo musicale "Roberto De Frenza & Le maschere". Dopo una serie di premi ricevuti nei Festival di musica emergente a cui hanno partecipano, a Sanremo per partecipare alla selezione di Sanremo Rock nel famosissimo Teatro Ariston, hanno ricevuto una ulteriore gratificazione: il premio della critica, e l'inserimento del brano "Come il Diavolo" nella compilation emersione della etichetta discografica ET Team.
Nei giorni scorsi, hanno partecipato alla semifinale della XI edizione del premio Mimmo Bucci a Bitonto, nel Teatro Traetta, dove hanno trionfato aggiudicandosi di diritto la Finalissima del concorso, presso il Teatro Petruzzelli di Bari il prossimo 24 Marzo 2019.
"Mi aspetto solo una bella esibizione" dichiara il leader della band emergente Roberto De Frenza, "la vittoria finale è certamente nelle nostre corde".

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Dicembre 2018 20:45 ) Leggi tutto...
 

'Non dirlo al cuore'. Il romanzo di Viviana Guarini al Libro Parlante

E-mail Stampa PDF

Non dirlo al cuoreSarà presentato venerdi 19 ottobre 2018 presso la biblioteca comunale "G.D'Addosio" (piazza Matteotti – Villa comunale) di Capurso (Ba), il romanzo di Viviana Guarini "Non dirlo al cuore" (Les Flaneurs Edizioni), vincitore della 3a edizione del Premio "Ludovica Castelli", nell'ambito de il "Libro Parlante" rassegna culturale organizzata dal Comune di Capurso.
Appuntamento alle ore 19.30. Ingresso libero. A dialogare con l'autrice sarà il giornalista Vito Prigigallo.
Sessa. È questo il nome inciso di nero su una piccola imbarcazione bianca attraccata nel porticciolo di Bari, sempre nello stesso punto, quasi abbandonata a se stessa e al trascorrere indissolubile del tempo. I passanti la guardano e si chiedono cosa possa celarsi dietro quel nome così singolare. Se lo chiede anche Luppola, tutte le volte in cui ritorna a quel molo a guardare l'orizzonte di una vita che ha mutato forma, standosene come quella barca, in silenzio e indiscreta a leccarsi le ferite, attaccandosi alla forza dell'amore che tutto toglie e tutto dà. E forse entrambe hanno una storia da raccontare.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 18 Ottobre 2018 15:25 ) Leggi tutto...
 

'I Comisastri'. Interessante progetto comico in onda su Antenna Sud. Piero Bagnardi e Emanuele Caldarulo gli autori di questa sitcom televisiva. Con loro il comico Antonello Ricci

E-mail Stampa PDF

comisastri1Sono giunti al terzo anno di attività "I Comisastri", iun nteressante progetto comico che unisce un gruppo di ragazzi, prevalentemente capursesi, con la stessa passione. Sono proprio le loro qualità "spensierate e sicure" che ci hanno incuriosito e non abbiamo perso l'occasione di fare quattro chiacchiere con loro. Intervista a Piero Bagnardi e Emanuele Caldarulo autori de “I Comisastri”.
Ciao ragazzi, complimenti per il vostro progetto. Parlateci un po' di voi.
Piero "I Comisastri nascono nel 2014 da un gruppo di giovani quasi tutti di Capurso, per varie necessità si è allargato con la presenza di personaggi di altri paesi. Fa parte del nostro gruppo, oltre Emanuele Caldarulo, qui al mio fianco, Francesco Susca, Giuseppe Cocchiara, Francesco Santamato e tutti gli altri, Antonello Ricci (Mefisto della very strong family). L'aspetto fondamentale che ci contraddistingue è l'affiatamento di tutti i componenti del gruppo. È tutto fatto interamente da noi, dai testi alle riprese al montaggio finale. Senza trascurare la parte più importante: l'essere noi stessi davanti alla telecamera.
Da dove deriva questo nome, "I Comisastri"?
Piero: "Il nome era una parola che avevo in testa da parecchi anni, quando nacque l'idea del gruppo decisi di utilizzarla. Concretamente il nome deriva da comiche e disastri, in quanto i primi video erano delle comiche mute di disastri. Anche se c'è stata nel corso degli anni un'evoluzione abbiamo deciso di lasciare lo stesso nome".

Ultimo aggiornamento ( Domenica 16 Settembre 2018 09:58 ) Leggi tutto...
 

Sport scolastico. Buona performance per gli studenti della Savio-Montalcini

E-mail Stampa PDF

Studenti L'Istituto comprensivo Savio-Montalcini diretto dalla Preside Francesca De Ruggieri, in collaborazione con la Pesistica Capurso ASD, ottiene un duplice importante risultato valevole per i giochi sportivi studenteschi..
Dopo aver dominato in ambito regionale, aggiudicandosi la classifica maschile ed arrivando seconda in quella femminile, l'Istituto conquista il sesto posto nella graduatoria nazionale dei Giochi Sportivi Studenteschi.
Si tratta di un importante risultato che esporta a livello italiano il modello Sport-Scuola capursese evidenziandone le potenzialità nonchè i benefici formativi.
Di seguito i nomi degli studenti capursesi che hanno partecipato: Nicola Abbrescia, Gesard Subashi, Marco De Sario, Michele Di Gioia, Carlo Alberto Saccogna, Andrea Toscano, Davide Rampello, Francesco D'Ambrosio, Gabriele Antonacci, Mattia Ladogana, Salvatore Di Bernardo, Rocco Miggiano.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 06 Giugno 2018 18:07 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 1 di 91