2 girls 1 cup

Ultime notizie

Educazione alimentare: studenti in cattedra il 25 maggio

E-mail Stampa PDF

25 MAGGIO : GIORNATA DELL'EDUCAZIONE ALIMENTARE
MissioneSalute è un progetto, sostenuto da Intrapresa Scuola di Management e da Gusta la Puglia, che ha l'obiettivo di promuovere la diffusione dell'educazione alimentare, stimolare la capacità di attivarsi per migliorare i propri comportamenti alimentari, far conoscere e condividere le migliori iniziative in tema di alimentazione sana e sicura.
Il progetto prevede l'organizzazione di incontri informativi/educativi in tutta la regione e l'organizzazione di "MissioneSalute: Giornata dell' Educazione Alimentare", che si svolgerà il 25 maggio presso l'Istituto Alberghiero di Castellana Grotte.
Durante l'evento saranno presentati, con l'obiettivo di condividere le best practice, i

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 20 Maggio 2011 09:09 ) Leggi tutto...
 

Capurso alla mia altezza. Mostra fotografica presso il laboratorio urbano, Ciberlab

E-mail Stampa PDF

Il Laboratorio Urbano CiberLab di Capurso e la Scuola Secondaria di Primo Grado "Gennaro Venisti" hanno organizzato presso il Laboratorio urbano CiberLab di Piazza Liberta' a Capurso, per il giorno 22 settembre, la mostra fotografica "Capurso alla mia altezza".
La mostra è stata curata da CiberLab con gli scatti realizzati dai ragazzi del Corso estivo "R'estate a scuola" della Scuola Media Venisti. Il lavoro fotografico, che ha coinvolto 36 ragazzi, è stato prodotto nell'ambito di un corso estivo organizzato dalla scuola, e più in dettaglio, durante una visita didattica nel Centro Storico di Capurso guidata dalle prof.sse Pinzaglia e Soldo. Il progetto è nato con l'obiettivo di denunciare gli atti vandalici che hanno deturpato alcuni dei monumenti e delle strade del comune e, soprattutto, sensibilizza i ragazzi e la cittadinanza a un maggiore senso civico e rispetto dei luoghi in cui vivono. Tra i luoghi fotografati dai ragazzi: i muri della scuola, quelli della biblioteca, le panchine del sagrato della Reale Basilica della Madonna del Pozzo, la statua di S. Francesco d'Assisi, la piazza, l'ex mercato coperto.
I ragazzi hanno fotografato questi luoghi "dalla loro altezza", con i loro sguardi, con i loro punti di vista, per denunciare gli atti di inciviltà, mossi dal desiderio che la collettività si impegni attivamente nel rispetto dei luoghi affinché possano essere sempre "alla loro altezza".
Lo sguardo dei giovani fotografi non si è fermato alla denuncia dei luoghi deturpati ma si è rivolto anche alle bellezze del patrimonio storico-culturale di Capurso: il Santuario della Madonna del Pozzo, la chiesa della Madonna delle Grazie, la Chiesa del Santissimo Salvatore, Palazzo Mariella, il centro storico con le sue bianche chianche e le tante nicchie votive, l'Arco Alto, i resti del palazzo del principe Pappagoda, l'Arco Basso, i vignali, le case torri, le canne fumarie appoggiate alle facciate delle case, le tende artigianali sulle porte d'ingresso, la chiesa di S. Antonio Abate, i mezzi agricoli tipici dell'attività rurale del paese.
Fonte: Staff Laboratori Urbani CiberLab

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 17 Settembre 2010 07:48 )
 

Vola alto la Scuola San Domenico Savio, a forma di aquilone

E-mail Stampa PDF
Un intenso "open-day" a conclusione dei percorsi formativi alla primaria di Capurso San Domenico Savio.
La scuola a forma di aquilone ha volato ancora. Ha volato alto nel cielo dei bambini. Coinvolgendoli a tutto tondo in iniziative che, all'insegna del motto "Con l'Europa, investiamo nel vostro futuro", hanno abbracciato le più svariate materie. Dall'inglese alla scrittura, dal cinema alle fiabe. E poi le scienze, con i ragazzini coinvolti in esperimenti pratici che, dopo averli meravigliati, li hanno visti protagonisti, piccoli scienziati crescono, sempre più consapevoli che tutti i fenomeni, da quelli di tutti i giorni a quelli più inconsueti, hanno una spiegazione, banale o incredibile che sia. L'open day del 29 maggio si è sviluppato in due parti: al mattino la scuola è stata ospite dell'auditorium della succursale Venisti, in via Magliano, a pochi passi; nel pomeriggio, l'androne della San Domenico Savio è risultato affollato fino all'inverosimile, tra alunni attenti e spesso incantati e genitori e parenti ad ammirare le incredibili gesta dei loro pargoli.
Ultimo aggiornamento ( Domenica 27 Giugno 2010 10:39 ) Leggi tutto...
 

Progetto di e-learning: la lezione scolastica diventa interattiva

E-mail Stampa PDF

Sono 7 le scuole dell'interland barese a sperimentare un nuovo modello di insegnamento, quello in "rete": le tre di Capurso, scuola media «Venisti» e scuole elementari «Don Bosco» e «San Domenico Savio», il liceo scientifico «Cartesio» di Triggiano e le scuole medie «Alighieri» di   Casamassima, «Pascoli» di Noicattaro e «Di Zonno» di Triggiano . E' una nuova sfida che va incontro alle modalità comunicative dei nuovi giovani cresciuti con la tecnologia di internet, ricca di limiti e potenzialità. Il nuovo approccio didattico vuole essere un input per accrescere nei giovani interesse e curiosità verso l'apprendimento scolastico. «Lo scorso anno - spiega la professoressa Gianna Tarantino della scuola media "Ve n i s t i " di Capurso, capofila della rete - abbiamo ricevuto riconoscimenti dal Festival dell'innovazione, tenutosi alla Fiera del Levante di Bari.  I ragazzi, studiando per esempio geografia, scienze e matematica attraverso gallerie di immagini, testi e ipertesti, filmati, animazioni, verifiche interattive e immediate, hanno raggiunto livelli di eccellenza». Accedere alla rete significa ancora realizzare gemellaggi a livello europeo, infatti nell'ambito del "Progetto Europa" , la «Pascoli» di Noicattaro (istituto capofila) è stata gemellata con la «Uhland» realschule (equivalente più o meno alla nostra media) di Goppingen; il «Cartesio» di Triggiano con la «Kaufmannische» schule della stessa cittadina federiciana; la «Pende» di Noicattaro con la «Ulrich von Ensingen» realschule di Ulm; la «Volta» di Monopoli con la «Grund und Hauptschule» di Bad-Urach; la «Tanzi» di Mola con la «Daniel Straub» realschule di Geislingen; la «Venisti» di Capurso con la «Engel» di Eislingen. Proprio i ragazzi di Capurso, accompagnati dalla preside, da alcuni insegnanti e da un rappresentante dei genitori, saranno in trasferta, ospiti della Secundarschule «Rosenau» a Winterthur, nella Svizzera tedesca. Il tour nella cittadina della Confederazione è finanziato dalla Regione con la legge sugli interventi in favore dei pugliesi nel mondo. Sarà ricambiato ai primi di maggio da una delegazione di Winterthur.
Fonte: Capurso - on line - Lucilla Lestingi

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 15 Aprile 2010 17:03 )
 

Rullo compressore VS Terremoto “SINKHOLE”.

E-mail Stampa PDF

 

Il misterioso match continua…

 

 

Scuola Media Gennaro VenistiA distanza di 10 giorni dall’inspiegabile fenomeno tellurico che ha colpito la Succursale della Scuola Media Gennaro Venisti, di Via Magliano, si continua a “lottare” per capire come e cosa sia successo mercoledì 13 Gennaio.

 

COSA E’ SUCCESSO?

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 05 Marzo 2010 18:32 ) Leggi tutto...
 
Pagina 9 di 10