2 girls 1 cup

Ultime notizie

Colora la città: domani l'evento di chiusura del progetto

E-mail Stampa PDF
Giovedì 6 di giugno, a partire dalle ore 18.30, presso lo Stadio comunale di Capurso manifestazione finale del Progetto scolastico Poft "Colora La Città" condotto dall'esperto Antonio Del Mastro.
La manifestazione, che coinvolgerà circa 600  alunni delle due scuole primarie e delle due Scuola Secondarie di primo grado dei due Istituti Comprensivi di Capurso: I.C. " S.G.Bosco- Venisti" e L' I.C. " S.D,Savio", consisterà in cinque giochi a tema a cui i ragazzi parteciperanno, suddivisi in quattro squadre.
Alla fine della grande kermesse  Il sindaco del consiglio comunale dei ragazzi, affiancato da tutti i piccoli consiglieri, consegnerà  al Sindaco Francesco Crudele un dono  sorpresa...
Con questo evento si conclude un percorso formativo sulle regole da seguire (e far seguire dagli adulti ...), per il corretto conferimento dei diversi tipi di rifiuti nei cassonetti appositi.
Un momento didattico molto significativo del progetto è stata infatti la lezione aperta degli alunni ai genitori, che ha visto gli alunni nel ruolo di insegnanti,  in cattedra per trasmettere conoscenze e regole precise sulla corretta raccolta differenziata Stradale nella città di Capurso.
"Il Progetto "Colora la città"  - ha detto la consigliera delegata per le questioni della pubblica istruzione, Maria Squeo - ha saputo coinvolgere
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 05 Giugno 2013 09:08 ) Leggi tutto...
 

Concerto di fine anno scolastico, in onore dei 161 anni dell'incoronazione di S. Maria del Pozzo, delle Scuole Bosco-Venisti. A fine serata, la commozione per una dedica alla Prof. Mola

E-mail Stampa PDF

Nella magica atmosfera dell'antico chiostro della Basilica della Madonnna del Pozzo, il 30 maggio, alle ore 20.15 ha avuto luogo la manifestazione di fine anno dell'Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco -Venisti, in onore della Santissima Maria del Pozzo, in occasione del 161 anniversario della Incoronazione aurea della sua icona.
Durante la serata, si è avuto il piacere di ascoltare l'orchestra composta dagli alunni della Venisti, diretta dal Maestro Giuseppe Bini, docente di pianoforte, in collaborazione con il Maestro Rocco Caponio, docente di tromba, Fabrizio  Signorile, docente di violino e Carlo Iliceto, docente di chitarra. Musicisti ospiti d'onore della serata sono stati gli alunni dell'orchestra della Massari Galilei che si sono brillantemente esibiti, diretti dal Prof. Rocco Caponio.
La musica ha conferito alla serata un'atmosfera

Ultimo aggiornamento ( Domenica 02 Giugno 2013 10:36 ) Leggi tutto...
 

Per una corretta raccolta differenziata, a Capurso gli studenti diventano sentinelle

E-mail Stampa PDF

Oltre duecento studenti delle scuole di Capurso impegnati per migliorare la qualità della raccolta differenziata in paese, facendo informazione ambientale, ma anche sorvegliando le isole ecologiche e vigilando affinché i cittadini conferiscano correttamente i rifiuti.
È anche questo "Colora la Città", il progetto di educazione ambientale promosso dal Comune di Capurso in collaborazione con i Dirigenti Scolastici degli istituti del paese nell'ambito del POFT (piano offerta formativa territoriale) 2012/2013.
Il progetto, iniziato lo scorso marzo, ha lo scopo di individuare, partendo dagli effettivi bisogni del territorio, attività formative condivise su cui fare lavorare in rete gli Istituti Comprensivi di Capurso. I temi individuati sono stati: legalità, qualità della vita e sostenibilità ambientale. In particolare su questo fronte sono arrivate le iniziative più interessanti e innovative che di più hanno appassionato i ragazzi.
Mercoledì 15 maggio dalle ore 18:30 alle ore 20:30, presso piazza Gramsci a Capurso,
il progetto "Colora la città" avrà un primo momento pubblico: una mostra di lavori grafici, fotografici e multimediali realizzata dai ragazzi che hanno partecipato al progetto.
Nell'occasione verrà scelto,tra alcuni bozzetti realizzati dagli studenti, con una votazione pubblica, il personaggio testimonial per una campagna di comunicazione sul riciclaggio.
Il progetto "Colora la Città" prevede: laboratori nelle

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 15 Maggio 2013 19:27 ) Leggi tutto...
 

Ciakkiamoci a Capurso. Oggi le fasi finali

E-mail Stampa PDF

E' previsto per oggi pomeriggio a partire dalle 16,30, nella sala eventi della Biblioteca Comunale D'Addosio, la fase finale del concorso Ciakkiamoci a Capurso, diretto da Giuseppe Massarelli e voluto dall'Assessorato alla Cultura e Politiche giovanili del Comune di Capurso.
Oltre 100 lavori, esaminati dal direttore artistico e provenienti da ogni parte d'Italia. Solo 11 i selezionati.
Di seguito i finalisti e i lavori:
Scuola Primaria
Istituto Comprensivo "Antonacci Martano" - Carpignano-Serrano (LE)
"Frutta che bontà!"

Maria Renna

Istituto Comprensivo "Resta - De Donato Giannini" - Turi (BA)
"Risparmiare Energia non è un Sogno"

Girolamo Macina

Istituto Comprensivo "G. Leopardi" - Valmadrera (LC)
"E' un libro"

Girolamo Macina

Istituto Comprensivo "San Giovanni Bosco" - Napoli
"Tiemp bell e 'na vota!"

Mena Solipano
Scuola Secondaria di I grado
Scuola Secondaria di I grado "Silvio Pellico" - Varese
"The Bullist"

Michele Orlandi

Scuola secondaria di I grado "Don Milani" - Rivalta Torinese (TO)
"Insuperabili"

Tiziano Spennacchio - Tino Dell'Erba

Laboratorio "Mannus Cinema" - Villar Dora (TO)
"Space Mannus"

Massimiliano Finotti

Scuola Secondaria di I grado "Testoni Fioravanti"
"Anna bello sguardo"

Vito Palmieri
Scuola Secondaria di II grado
Liceo Artistico "M. Festa Campanile" - Melfi
"Una Bella giornata"

Vincenzo Camardelli - Aldo Marinetti

Scuole secondarie di II grado di Lucca e provincia - Lucca
"AnimataMente"

Francesco Filippi

Liceo Scientifico Statale "Don Carlo La Mura" - Angri (SA)
"La cosa giusta da fare"

Daniele Santonicola
Fonte: Capurso on line Redazione

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 03 Maggio 2013 16:06 )
 

Una Scuola che Include. A Capurso l'evento organizzato dall'AETF

E-mail Stampa PDF
Venerdì 22 marzo presso la Biblioteca Comunale di Capurso l'Apulia Educational Task Force (AETF) ha tenuto l'evento "Una Scuola che Include: la Scuola di Tutti e per Ciascuno".
I Nostri Figli devono "apprendere emozionandosi", "divertendosi", senza "angoscia", ...devono "saper fare" e "saper essere"...imparare "competenze" e non "contenuti"...devono sentirsi parte di un Welfare che rispetta il "diverso", il "disperso", il "disabile"... devono "saper dare a chi ha di meno"...a chi "è meno fortunato"...
L'AETF è dunque un'Associazione no profit che si propone di migliorare la qualità della formazione nell'ottica di una didattica speciale che accolga i bisogni della  Famiglia, della Scuola, del territorio e dei servizi Socio-sanitari, verso una rete efficace.
La realtà del quotidiano certifica l'assenza di un "linguaggio comune", assenza per la quale una famiglia, ad esempio, con la nascita di un bimbo disabile, entra nel "Tunnel della disperazione", con mille disagi da affrontare e gestire, il più grande dei quali è rappresentato dalla mancanza di un coordinamento negli interventi, di un Progetto di Vita.
Gli anni  passano, ed il "Dopo di Noi" si trasforma in un "Mostro" che "...ti toglie il respiro...." e la famiglia spesso si ritrova sola senza strumenti e risorse, questo è emerso nel corso del dibattito.
Giovanna De Giglio, padrona di casa, Presidente dell'Associazione e ricercatrice su queste tematiche è Dirigente Scolastica dell'Istituto Comprensivo San Domenico Savio di Capurso, Paolo Giannini, dirigente Neurologo ASL Bari e pioniere di strategie didattiche innovative come il Problem Based Learning (PBL), Gerardo De Letteriis (Assessore ai Servizi Sociali Comune Bitritto), Beatrice Fragnelli (Docente Scuola Superiore), Annalisa Rossi (Ufficio Scolastico Regionale) hanno costituito l'AETF per condividere il "TEMPO DEL CAMBIAMENTO", dove gli Operatori della Rete, incontrandosi, possono conquistare quel "Linguaggio Comune" che, attraverso la padronanza degli "Strumenti Pedagogici", è il "Motore del Cambiamento".
All'AETF aderisce una rete di oltre 20 scuole di Bari e di tutta la Provincia e l'Università degli Studi Di Bari con la Facoltà di Scienze della Formazione.
Nella mattinata si è svolto un Workshop con oltre 40 operatori che hanno lavorato su un Caso Pratico con Difficoltà di Apprendimento, Disabilità e Disagio Socio-famigliare attraverso la Didattica Speciale a Piccoli Gruppi "PBL".
I risultati dei lavori a piccoli gruppi sono stati presentati nel pomeriggio alla presenza del Sindaco di Capurso, Francesco Crudele, dell'Assessore ai Servizi Sociali di Capurso Stella Losuriello, dell'Assessore ai Servizi Sociali di Triggiano (Presidente del Coordinamento Istituzionale Ambito Sociale 5) Raffaella Palella, dell'Assessore ai Servizi Sociali di Bitritto Gerardo De Letteriis.
È stata presentata inoltre, un'esperienza pratica di PBL dalla Prof sa Pia Dionisio, Docente Specializzata Esperta della Scuola Secondaria di Primo Grado Casavola D'Assisi di Modugno.
Ne è scaturito un ampio dibattito partecipato da un centinaio di persone, con interventi di rappresentanti di Associazioni di Famiglie, di Operatori della Scuola e del III Settore.

Fonte: Capurso on line Redazione
Ultimo aggiornamento ( Martedì 02 Aprile 2013 12:14 )
 
Pagina 8 di 11