2 girls 1 cup

Per una corretta raccolta differenziata, a Capurso gli studenti diventano sentinelle

E-mail Stampa PDF

Oltre duecento studenti delle scuole di Capurso impegnati per migliorare la qualità della raccolta differenziata in paese, facendo informazione ambientale, ma anche sorvegliando le isole ecologiche e vigilando affinché i cittadini conferiscano correttamente i rifiuti.
È anche questo "Colora la Città", il progetto di educazione ambientale promosso dal Comune di Capurso in collaborazione con i Dirigenti Scolastici degli istituti del paese nell'ambito del POFT (piano offerta formativa territoriale) 2012/2013.
Il progetto, iniziato lo scorso marzo, ha lo scopo di individuare, partendo dagli effettivi bisogni del territorio, attività formative condivise su cui fare lavorare in rete gli Istituti Comprensivi di Capurso. I temi individuati sono stati: legalità, qualità della vita e sostenibilità ambientale. In particolare su questo fronte sono arrivate le iniziative più interessanti e innovative che di più hanno appassionato i ragazzi.
Mercoledì 15 maggio dalle ore 18:30 alle ore 20:30, presso piazza Gramsci a Capurso,
il progetto "Colora la città" avrà un primo momento pubblico: una mostra di lavori grafici, fotografici e multimediali realizzata dai ragazzi che hanno partecipato al progetto.
Nell'occasione verrà scelto,tra alcuni bozzetti realizzati dagli studenti, con una votazione pubblica, il personaggio testimonial per una campagna di comunicazione sul riciclaggio.
Il progetto "Colora la Città" prevede: laboratori nelle

scuole, incontri pubblici, seminari di sensibilizzazione e informazione destinati agli studenti e alle loro famiglie, attività di osservazione e monitoraggio della raccolta differenziata sul territorio. Circa 200 gli studenti coinvolti nel progetto appartenenti alle Scuole Primarie e Secondarie degli Istituti Comprensivi "S.G.Bosco-Venisti" e "S.D.Savio", tutti "arruolati" nella lotta alla differenziata inquinata.
Il progetto è stato fortemente voluto dal sindaco di Capurso Francesco Crudele e realizzato grazie alla cura e al coordinamento dalla consigliera delegata alla Pubblica Istruzione, Maria Squeo con i Dirigenti Scolastici Francesco Tesoro e Giovanna De Giglio."Il Comune di Capurso - ha detto il Sindaco - ha sostenuto convintamente questo progetto, poiché lo riteniamo un modo intelligente per collegare la scuola al territorio e per coinvolgere direttamente i giovani cittadini nella soluzione dei problemi della città. La collaborazione tra scuole e Comune è fondamentale per la formazione dei cittadini di domani, ecco perché iniziative come queste troveranno semprre spalancate le porte del nostro municipio."
"Una progettazione formativa condivisa e in rete tra le scuole e il territorio - ha detto consigliera delegata alla Pubblica Istruzione Maria Squeo - rende l'intera comunità cittadina luogo di pedagogia civile. L'azione educativa della scuola ha il dovere di formare nei giovani e non solo, comportamenti responsabili verso ambiente e patrimonio pubblico; una azione che inizia in aula, ma prosegue nei luoghi della città. L'Amministrazione continuerà a promuovere progetti scolastici che valorizzino le potenzialità dei giovani e promuovano stili di vita costruttivi e responsabili."
Fonte: Luca Basso

 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 15 Maggio 2013 19:27 )