2 girls 1 cup

Capurso alla mia altezza. Mostra fotografica presso il laboratorio urbano, Ciberlab

E-mail Stampa PDF

Il Laboratorio Urbano CiberLab di Capurso e la Scuola Secondaria di Primo Grado "Gennaro Venisti" hanno organizzato presso il Laboratorio urbano CiberLab di Piazza Liberta' a Capurso, per il giorno 22 settembre, la mostra fotografica "Capurso alla mia altezza".
La mostra è stata curata da CiberLab con gli scatti realizzati dai ragazzi del Corso estivo "R'estate a scuola" della Scuola Media Venisti. Il lavoro fotografico, che ha coinvolto 36 ragazzi, è stato prodotto nell'ambito di un corso estivo organizzato dalla scuola, e più in dettaglio, durante una visita didattica nel Centro Storico di Capurso guidata dalle prof.sse Pinzaglia e Soldo. Il progetto è nato con l'obiettivo di denunciare gli atti vandalici che hanno deturpato alcuni dei monumenti e delle strade del comune e, soprattutto, sensibilizza i ragazzi e la cittadinanza a un maggiore senso civico e rispetto dei luoghi in cui vivono. Tra i luoghi fotografati dai ragazzi: i muri della scuola, quelli della biblioteca, le panchine del sagrato della Reale Basilica della Madonna del Pozzo, la statua di S. Francesco d'Assisi, la piazza, l'ex mercato coperto.
I ragazzi hanno fotografato questi luoghi "dalla loro altezza", con i loro sguardi, con i loro punti di vista, per denunciare gli atti di inciviltà, mossi dal desiderio che la collettività si impegni attivamente nel rispetto dei luoghi affinché possano essere sempre "alla loro altezza".
Lo sguardo dei giovani fotografi non si è fermato alla denuncia dei luoghi deturpati ma si è rivolto anche alle bellezze del patrimonio storico-culturale di Capurso: il Santuario della Madonna del Pozzo, la chiesa della Madonna delle Grazie, la Chiesa del Santissimo Salvatore, Palazzo Mariella, il centro storico con le sue bianche chianche e le tante nicchie votive, l'Arco Alto, i resti del palazzo del principe Pappagoda, l'Arco Basso, i vignali, le case torri, le canne fumarie appoggiate alle facciate delle case, le tende artigianali sulle porte d'ingresso, la chiesa di S. Antonio Abate, i mezzi agricoli tipici dell'attività rurale del paese.
Fonte: Staff Laboratori Urbani CiberLab

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 17 Settembre 2010 07:48 )