2 girls 1 cup

Bando Commercio di vicinato. E' tutto da rifare. Dai problemi tecnici a quelli informatici. Deciso l'annullamento da parte della Regione Puglia

E-mail Stampa PDF

Abbiamo dato ampia visibilità nei giorni scorsi circa il bando al commercio per le piccole attività di vicinato. Dopo diversi problemi tecnici evidenziatisi sin dalle prime ore del 4 marzo 2013 (apertura del bando), è giunta da parte della Giunta Regionale la comunicazione di annullamento dello stesso per "intrusione informatica". Entro 30 giorni il nuovo bando e le nuove modalità di partecipazione.
Ora è veramente tutto da rifare per le Aziende Pugliesi (diverse quelle di Capurso) che da mesi preparavano oltre che speravano in un piccolo contributo di circa 25 mila euro a fondo perduto.
Ma facciamo luce......con atto dirigenziale pubblicato sul BURP n. 5 del 10/01/2013, è stato approvato un bando teso a promuovere ed incentivare misure concrete a sostegno delle imprese commerciali attraverso la concessione di contributi in conto capitale a favore delle PMI del commercio. Il bando tra le tante cose, prevedeva l'assistenza tecnica della società Innovapuglia s.p.a. con il servizio offerto dalla piattaforma internet di sistema.puglia.it con procedura telematica di compilazione delle domande a partire dalle ore 12.00 del 4 marzo con la chiusura il 4 aprile e con la trasmissione della domanda attraverso Posta elettronica certificata all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
In sede di presentazione delle domande si sono verificati notevoli problemi di carattere tecnico, a causa del carico straordinario che ha interessato gli elaboratori del database (si legge nella comunicazione ufficiale su Sistema Puglia).
Con una nota la Società Innovapuglia ha relazionato circa gli esiti dei numerosi test di sistema effettuati, evidenziando criticità tali da non poter garantire condizioni ottimali di fruizione della piattaforma da parte delle imprese per plurime e simultanee connessioni. Di qua il primo stop e...tutto rimandato al 29 aprile (giusto il tempo di potenziare il sistema informatico dotandosi di una nuova infrastruttura tecnologica) fissando come data di chiusura per l'invio telematico delle pratiche, il 29 maggio.
Nel frattempo....e prontamente comunicata dal Direttore della Società InnovaPuglia, viene riscontrata una intrusione illegale che ha prodotto la manomissione di dati all'interno della piattaforma, da subito denunciata alla Procura della Repubblica per il tramite della Polizia Postale.
Dopo una serie di valutazioni, il 26 aprile (doveva essere il giorno della riapertura per l'inserimento da parte delle Aziende delle domande per la partecipazione al finanziamento), l'Assessore allo Sviluppo Economico Loredana Capone, dichiara annullato il bando per la predisposizione entro 30 giorni di uno nuovo, tenendo conto: "che l'attività amministrativa della Regione deve essere rivolta a tutelare le esigenze di trasparenza e imparzialità, assicurare pari opportunità a tutti i possibili utenti e a salvaguardare gli interessi delle piccole imprese commerciali che intendono accedere al bando; che la rilevata alterazione dei dati informatici incide sul regolare svolgimento della procedura del bando e che non è più possibile assicurare l'integrità e autenticità dei dati immessi dalle imprese e quindi la genuinità dell'istruttoria;".
La domanda nasce spontanea...ma tutte le operazioni di potenziamento e di sicurezza informatica, non potevano essere preventivamente effettuate?
A subirne le conseguenze, "l'esercito delle piccole e piccolissime attività commerciali" che avevano riposto tanta fiducia su questo piccolo contributo. Purtroppo ora è tutto da rifare!
Per approfondire, leggi Convegno e Comunicato stampa
Fonte: Capurso on line Redazione

Ultimo aggiornamento ( Sabato 04 Maggio 2013 16:35 )