2 girls 1 cup

Ultime notizie

Intercettata nella notte la banda della BMW. Arrestato un uomo albanese della banda

E-mail Stampa PDF

Bmw speronataI Carabinieri della Compagnia di Triggiano (BA) intercettano a Capurso (BA) la banda della BMW. Arrestato dopo un inseguimento e speronamento un pregiudicato 23enne albanese. Tre complici in fuga attivamente ricercati.
Da diverse settimane i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno predisposto un articolato dispositivo, nella provincia di Bari e Bat, finalizzato a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio in genere ed in particolare quelli commessi da gruppi organizzati i quali, con la tecnica delle scorrerie, nell'arco di una stessa notte sono soliti colpire attività commerciali, bar, tabaccherie, distributori di carburante ecc.. In particolare, negli ultimi tempi, si era posta all'attenzione una batteria di ladri-rapinatori che utilizzavano autovettura BMW SW per commettere le lor azioni.
I dispositivi operativi, nelle scorse notti, avevano più volte intercettato i malviventi, i quali però erano sempre riusciti a far perdere le loro tracce attraverso l'intricata viabilità della provincia meridionale di Bari.
Tuttavia, proprio tali osservazioni hanno consentito di ricostruire gli itinerari abituali della banda e prevederne, al contempo, le mosse. È proprio in questo quadro che si inserisce l'intervento eseguito nella nottata dai Carabinieri di Triggiano. Infatti alle 03.00, in quel Comune, una pattuglia congiunta costituita da militari delle Stazioni CC di Triggiano e Cellamare (BA), in transito lungo Corso Vittorio Emanuele, ha incrociato una BMW serie 530 SW nera, con targa risultata oggetto di furto denunciato presso i CC di Noci (BA) il 1° febbraio scorso. La BMW, rubata a Cellamare (BA) nel gennaio scorso, con 4 individui a bordo, alla vista della pattuglia, ha cercato di dileguarsi in direzione di Capurso e ne è nato un inseguimento.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 05 Febbraio 2019 19:02 ) Leggi tutto...
 

2 pesci stranieri su 3 nel piatto al ristorante. Ripartito il fermo pesca per 2 mesi

E-mail Stampa PDF

Il rientro al porto di Monopoli @CapursoonlineRiparte il fermo biologico della pesca che porta al blocco delle attività della flotta da pesca italiana a tutto l'Adriatico. Da Pesaro a Bari l'interruzione temporanea dell'attività di pesca è prevista dal 16 agosto al 26 settembre del corrente anno e da Brindisi a Imperia per 30 giorni consecutivi dal 17 settembre al 16 ottobre del corrente anno.
Il provvedimento viene imposto in un momento difficile per le marinerie, le quali negli ultimi 30 anni hanno perso il 35 per cento delle imbarcazioni e 18.000 posti di lavoro, mentre si è progressivamente ridotto il grado di autoapprovvigionamento del pescato.
"Con il fermo pesca aumenta il rischio – denuncia Gianni Cantele, Presidente di Coldiretti Puglia - di ritrovarsi nel piatto per grigliate e fritture prodotto straniero o congelato. Il settore soffre la concorrenza sleale del prodotto importato dall'estero e spacciato come italiano, soprattutto nella ristorazione, grazie all'assenza dell'obbligo di etichettatura dell'origine. Ad oggi, infatti, l'unico strumento per invertire la crescente dipendenza italiana dall'importazione, che ha superato il 76 per cento è rappresentato dall'acquacoltura, che invece viene penalizzata dalla mancanza di certezze e da una grave assenza di norme che ne consentano lo sviluppo".
Del resto l'attuale format del fermo pesca, inaugurato 30 anni fa, ha ampiamente dimostrato – denuncia Coldiretti Impresapesca - di essere inadeguato, poiché non tiene conto del fatto che solo alcune specie ittiche si riproducono in questo periodo, mentre per la maggior parte delle altre si verifica in date differenti durante il resto dell'anno. Da qui la proposta di Coldiretti Impresapesca di differenziare il blocco delle attività a seconda delle specie, mentre le imprese ittiche potrebbero

Ultimo aggiornamento ( Martedì 12 Luglio 2016 11:20 ) Leggi tutto...
 

World pasta day: dare vita giuridica alle farine 'integre'

E-mail Stampa PDF

farinaintegraIn occasione del World Pasta Day celebrato ad Expo, il deputato L'Abbate (M5S) torna a chiedere la calendarizzazione della proposta di legge sull'istituzione, il sostegno e la valorizzazione delle farine "integre" non ricostituite.
Nel giorno in cui l'Expo di Milano celebra quello che è il piatto italiano per eccellenza, ovvero la pasta, con il "World Pasta Day" che ricorre ogni anno il 25 ottobre, il M5S torna sulla propria proposta di legge depositata da tempo in Commissione Agricoltura alla Camera sulle farine integre. Mentre Riccardo Felicetti, Presidente dei pastai di Aidepi (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e di Ipo (International Pasta Organisation) al motto di "nutrire il pianeta con un piatto di pasta" ha simbolicamente donato alle mense Caritas di 12 Regioni oltre 28 tonnellate di pasta, un quantitativo sufficiente ad assicurare 350.000 pasti, il deputato pugliese Giuseppe L'Abbate, primo firmatario e capogruppo M5S In Commissione Agricoltura a Montecitorio, punta a valorizzarne una delle produzioni più altamente qualitativa, richiedendo la calendarizzazione al Presidente Luca Sani (PD) della proposta di legge denominata "Disposizioni concernenti l'etichettatura delle farine di grano duro non raffinate o integre e dei prodotti da esse derivati e misure per la promozione della loro vendita e del loro consumo".
"Obiettivo della nostra proposta è quello di istituire, sostenere e valorizzare la categoria delle farine integre – dichiara Giuseppe

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 26 Ottobre 2015 09:15 ) Leggi tutto...
 

Risoluzione problemi tecnici Capurso on line

E-mail Stampa PDF

loghettoSocialCapursoNei giorni scorsi sono stati ripristinati una serie di problemi software allo spazio web che ospita il sito Capurso on Line.
Tale errori tecnici non ci hanno permesso di interagire e continuare a pubblicare articoli.
Ci scusiamo per il disservizio e vi ringraziamo per la vostra vicinanza mostrata contattandoci. Do oggi tutto ritorna alla normalita'.
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 09 Aprile 2015 14:18 )
 

Crisi. Con una rubrica, l'antidoto. Nasce 'Pratica dell'evasione'

E-mail Stampa PDF

altQuesta settimana inauguriamo la nuova rubrica on line "Pratica dell'evasione - secondo Giulia".
La Rubrica, a cura di Donatella Lettieri
offrirà spunti di distrazione dalla "bruttezza" dei giorni della crisi, dedicando un articolo ad ognuna delle già vissute o prossime esperienze di beltà in natura, in piazza, in un museo, in un piccolo angolo di casa, in cucina, in un opificio, ovunque vi sia una spettacolare crosta di pane che merita di essere immortalata; un'iniziativa che ha fatto o può fare la rivoluzione; una nota che fà sognare; un dettaglio che emoziona.
Per quanti di Voi volessero attendere operAttivamente il prossimo appuntamento, è disponibile la

Ultimo aggiornamento ( Martedì 16 Settembre 2014 12:59 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 1 di 17