2 girls 1 cup

Ultime notizie

Richiesta sostegno alle attività agricole. La richiesta in una lettera aperta al Sindaco Crudele

E-mail Stampa PDF
In occasione dell'ultima assemblea dei soci, tenutasi nel mese di marzo, diversi soci hanno lamentato la scarsa attenzione dell'Amministrazione Comunale alle problematiche agricole.
L'introduzione dell'IMU e l'innalzamento della aliquota base anche per i terreni agricoli, hanno ulteriormente infierito su un settore che già da diversi anni è in notevole difficoltà.
Inoltre, nonostante i sacrifici richiesti agli agricoltori per il pagamento dell'IMU sui terreni agricoli, che rende ipotizzabile un gettito per un importo superiore ai 100.000,00 euro, le strade rurali restano assolutamente prive di manutenzione alcuna.
E' noto, infatti, che tutte le strade agricole non sono oggetto di interventi di ripristino da diversi anni e sono diventate pericolose per i mezzi e per le persone costrette ad utilizzarle. A questo si aggiunge l'incremento continuo delle superfici incolte, per la mancata convenienza economica, con il conseguente degrado dell'intero territorio comunale, sempre più simile ad una discarica a cielo aperto per qualsiasi tipologia di rifiuto, anche tossico.
Nella mia qualità di presidente della cooperativa CC.DD. di Capurso, e in nome e per conto del Consiglio di Amministrazione e di tutti i soci, chiedo maggior impegno ed attenzione da parte di codesta amministrazione alle problematiche agricole, l'eliminazione o almeno la riduzione all'aliquota minima per l'IMU sui terreni agricoli coltivati, già dall'anno in corso, nonché la pianificazione, nel più breve tempo possibile, di una serie di interventi manutentivi per le strade rurali.
Certo di un vostro pronto interessamento, colgo l'occasione per porgere cordiali saluti.
Capurso, 08 Aprile 2013
Fonte: IL PRESIDENTE dell'Oleificio Cooperativo di Capurso Dr. Giovanni Di Mauro
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 10 Aprile 2013 14:16 )
 

Vertenza Bridgestone. Decine di famiglie capursesi in tensione per la chiusura del noto stabilimento Barese. La vicinanza del Sindaco Crudele

E-mail Stampa PDF
Era giovedi 14 Marzo quando da Roma le ultimissime notizie che provenivano dal Ministero dello Sviluppo economico, davano spiragli positivi per la "vita dello stabilimento".
Infatti il Ministro Corrado Passera, con il Presidente della Giunta Regionale Nichi Vendola, accompagnato dal Sindaco di Bari Michele Emiliano, il board europeo di Bridgestone guidato dall'Amministratore delegato per l'Europa, Franco Annunziato, avevano annunciato in conferenza stampa, l'apertura delle trattative ufficiali con la Bridgestone e che la "chiusura non e' piu' irrevocabile".
Un segno concreto e un vero passo avanti della vicenda, che sino a poche ore fa vedeva 1 migliaio di lavoratori (senza considerare l'indotto), tra cui decine di lavoratori capursesi, ad un passo dalla perdita del posto di lavoro, per giunta in un periodo difficilissimo per la nostra economia.
Solo qualche giorno prima, lunedi 11 Marzo nella sala Consiliare del Comune di Triggiano, c'e' stato l'incontro tra vari Sindaci del "territorio colpito dalla problematica". All'incontro hanno partecipato i Sindaci del Comune di Triggiano, Cellamare e Noicattaro oltre al Sindaco del Comune di Capurso, Francesco Crudele. Insieme i 4 Sindaci hanno voluto far sentire la "voce dell'area metropolitana", e la solidarieta' ai lavoratori.
I Sindaci che in un "documento di solidarieta'", esprimono la piena partecipazione alla vertenza in corso e "consapevoli che la vicenda non riguarda la sola citta' di Bari ma l'intera area metropolitana nella quale risiedono le lavoratrici e i lavoratori, anche precari dell'indotto, dello stabilimento Bridgestone-Bari, anche alla luce della difficile congiuntura socio-economica che vive il nostro Paese", attravero il documento da loro siglato, si impegnano a mantenere molto alta l'attenzione, intraprendendo "ogni ulteriore iniziativa sempre al fianco" di tutti i lavoratori Bridgestone.
Il Sindaco di Capurso Francesco Crudele, inoltre aggiunge che "la vertenza Bridgestone è oggi in cima alle mie preoccupazioni. Voglio mandare un messaggio forte di solidarietà ai lavoratori capursesi della Bridgestone e alle loro famiglie: non sentitevi soli, non siete soli, tutta la comunità capursese a cominciare dal Sindaco è al vostro fianco in questa battaglia che riguarda da vicino il futuro di tutto il nostro territorio. Già lunedì scorso, durante l'incontro tenutosi a Triggiano, con i Sindaci di Noicattaro e Triggiano e con  l'assessore ai servizi sociali di Cellamare, abbiamo deciso di lavorare insieme per tenere alta l'attenzione su questa questione. Garantisco il massimo impegno mio e di tutta l'Amministrazione comunale, in tutte le sedi istituzionali e politiche, per la difesa di un diritto fondamentale come quello al lavoro. La Bridgestone non si tocca!".
Tutti pronti quindi con in testa i lavoratori a difendere il posto di lavoro!
E la risposta, almeno una prima distensiva, non si e' fatta attendere, direttamente dal Ministero che insieme all'Azienda si sono dati appuntamento per il prossimo 5 Aprile, come aveva dichiarato il Ministro Passera, "E' possibile aprire un tavolo per affrontare insieme all'azienda tutte le problematiche che la hanno portata alla decisione di chiudere." Che continua, "I problemi non sono facili ma aver sbloccato una situazione che si era impantanata dà motivi di ottimismo".
Nella trattativa spuntano interessanti richieste dell'Azienda e molti nodi da risolvere, gli stessi (costi della logistica, dell'energia e scarsa flessibilità nella produzione), che hanno portato giorni fa la Bridgestone alla decisione di chiudere lo stabilimento di Bari.
Nella trattativa economica inoltre, secondo alcune indiscrezioni, l'Azienda avrebbe richiesto aiuti per 140 milioni di euro.
Tutto da discutere quindi a partire dal 5 Aprile e sicuramente nelle mani degli amminstratori Regionali e di Governo e' affidato il futuro dello stabilimento, che dovranno in tempi brevi e certi, dare risposte non solo all'Azienda (a cui potrebbe interessare molto poco lo sblocco) ma soprattutto ad un territorio gia' afflitto da una congiuntura economica che dura da molti anni.
Fonte: Capurso on line Redazione
Ultimo aggiornamento ( Sabato 16 Marzo 2013 12:38 )
 

Destra e Sinistra. Un confronto pre-elettorale tra Loizzo, Antonacci, Zullo e Sisto

E-mail Stampa PDF
E' stato a parere nostro, l'unico incontro pre elettorale che si è tenuto a Capurso in questa tornata elettorale per il rinnovo del Parlamento della Repubblica Italiana e si è tenuto mercoledi 20 Febbraio presso la biblioteca comunale D'Addosio dal titolo "Destra e Sinistra a confronto".
Il dibattito ha visto come protagonisti l'Onorevole Francesco Paolo Sisto e il Consigliere Regionale Ignazio Zullo per il PDL e il Candidato al Senato della Repubblica, Vito Antonacci e il Consiglieri Regionale Mario Loizzo del PD, moderatore dell'incontro Tommaso Forte, Gazzetta del Mezzogiorno.
A seguire il dibattito un nutrito numero di cittadini comuni ma anche come da attese, molti "supporters" di entrambi gli schieramenti.
I quattro rappresentanti dei due principali schieramenti politici, si sono affrontati in una "campagna elettorale" che potremmo defnire come la più calda delgli ultimi 10 anni e lo hanno fatto su alcuni temi di rilevanza nazionale, una su tutte il cosiddetto voto utile e non da meno sulle "promesse" elettorali.
I due rappresentanti del Pdl hanno più volte sottolineato come l'ex premier Silvio Berlusconi abbia sempre mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale e pertanto sia il candidato più affidabile in questo periodo di crisi. I due rappresentanti del PD, dal canto loro, hanno evidenziato come, alla confusione relativa alla premiership dei loro competitori, si contrapponga la candidatura certa di Pierluigi Bersani. Tra gli altri punti trattati, la restituzione dell'IMU e il "freno" ad EQUITALIA promesse da Berlusconi, la situazione della giustizia italiana, delle carceri e l'annosa questione della politicizzazione dei giudici, la crisi economica, il lavoro. Naturalmente, le posizioni dei quattro oratori sono risultate diametricalmente opposte. Alla solita guerra dialettica cui siamo ormai tristemente assuefatti si è aggiunta l'irritazione del pubblico, con buona parte simpatizzante e/o elettore del PD, che mancando di rispetto non solo nei confronti del resto del pubblico che avrebbe voluto ascolta con assoluta serenità ma anche ai suoi due esponenti politici preposti per dare una risposta politica durante il dibattito, che non ha gradito le prese di posizione del Consigliere Ignazio Zullo.
Quest'ultimo riferendosi alla Giunta Vendola e direttamente al Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, lo ha attaccato sulla situazione della Sanità Regionale, degli Ospedali decimati e chiusi e dell'introduzione del Ticket di 1 Euro sulle richieste farmaceutiche ed infine quando ha ritenuto la controversia situazione del Monte dei Paschi di Siena, una "truffa ai danni delgli Italiani" riferendosi al prestito ponte di 4 Miliardi circa, proventi incassati dall'Erario con l'Imu.
Tra gli interventi del pubblico, la partecipazione al dibattito di Francesco Mastroviti, candidato alla Camera della Lista radicale Amnistia Giustizia e Libertà, che ha posto una domanda a tutti gli oratori presenti, incalzandoli, con dati alla mano, sul disastroso stato della giustizia in Italia con la sua appendice carceraria della quale ha fornito le cifre ricavate da due sue recenti visite, sia nella Casa Circondariale di Bari che in quella di Trani.
Nota positiva comunque della serata è stata la nutrita partecipazione del pubblico non solo di destra e di sinistra ma anche della società civile ancora indecisa, che ha dimostrato come a Capurso, esista ancora il fervore politico, che in generale fa ben sperare per un reale riavvicinamento degli italiani tutti alla politica e per una loro concreta partecipazione democratica non limitata ai soli periodi di campagna elettorale.
Fonte: Capurso on line Redazione
Ultimo aggiornamento ( Sabato 23 Febbraio 2013 17:11 )
 

Elezioni politiche 2013. Destra e Sinistra a confronto. Dibattito pubblico con i protagonisti delle Elezioni

E-mail Stampa PDF

Un confronto pubblico tra i candidati alle elezioni politiche: è l'iniziativa organizzata da Capurso Online, per consentire ai cittadini di conoscere progetti e programmi in vista dell'appuntamento elettorale. L'incontro si terrà domani, mercoledì alle ore 18,30, nella biblioteca D'Addosio, all'interno della Villa Comunale (ingresso dal retro inPiazza Matteotti).
Interverranno: Ignazio Zullo (Pdl), Mario Loizzo (Pd), Francesco Paolo Sisto (Pdl e Vito Antonacci (Pd), e Mario Costantini Vice Sindaco del Comune di Capurso Rossana Rignani e Francesco Guerra, per un saluto.
Moderatore della serata sarà il giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Tommaso Forte (nella foto).
Capurso Online, ha inteso fortemente organizzare tale iniziativa per offrire ai candidati la possibilità di esporre pubblicamente idee e programmi propri e delle rispettive formazioni politiche, ma soprattutto per consentire alla cittadinanza tutta di essere informata su programmi e progetti direttamente dei vari candidati, con particolare riferimento al futuro ed alle prospettive economico-imprenditoriali dell'intero territorio.
Il dibattito verterà su una serie di domande sui temi legati al governo della Regione Puglia e nazionali di maggiore interesse, con eguali e prestabiliti tempi di risposta per ciascun candidato e nel pieno rispetto della par condicio. Insomma, sarà cura del giornalista Tommaso Forte, stimolare il confronto politico e, ovviamente, provocare i candidati.
Fonte: Capurso on line Redazione

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 20 Febbraio 2013 12:42 )
 

Mercato giornaliero. Parte la sperimentazione nei giorni di martedi, mercoledi e giovedi, in Piazza Libertà

E-mail Stampa PDF
In una situazione di crisi congiunturale, a fare le spese sono i consumi caduti a picco. Ed è per questo che l'Assessorato alle Attività produttive, guidato da Gioacchino Carella ha voluto sperimentare a partire da Martedi 17 luglio, l'apertura al pubblico di un mercato straordinario (sperimentale e temporaneo, si legge nella nota) di prodotti alimentari situato in Piazza Libertà. Di seguito pubblichiamo la nota dell'Assessore Carella.
"La Giunta Comunale, facendo seguito ai numerosi incontri svolti con gli operatori del mercato giornaliero e la FIVA di Bari (Confcommercio), con il dr. Ferdinando Cocozza, hanno valutato l'attuale congiuntura economica sfavorevole ed i relativi cali dei consumi alimentari da parte dei cittadini, hanno concordato la creazione di un sito temporaneo e sperimentale del Mercato giornaliero di alimenti. Pertanto con delibera della Giunta Comunale n° 70 del 31/05/2012 è stato istituito, in quanto edizione aggiuntiva del mercato giornaliero di prodotti alimentari sito in parallela di viale Aldo Moro, un mercato straordinario, sperimentale e temporaneo di prodotti alimentari situato in piazza della Libertà, in un'area prospiciente l'ex cinema Enal" ed in una posizione più centrale del Paese.
A partire quindi da martedì 17 luglio 2012, e fino al 13 settembre 2012, la mattina del martedì, mercoledì e giovedì non festivi, si avrà un altro mercato giornaliero in Piazza della Libertà."
Fonte: Capurso on line Redazione
Ultimo aggiornamento ( Martedì 17 Luglio 2012 08:57 )
 
Pagina 14 di 18