2 girls 1 cup

Ultime notizie

Ladri in Chiesa. Rubata la corona di Gesù

E-mail Stampa PDF

La sacra statuaE' avvenuto ieri, Martedì 11 Febbraio, per mano di ignobili sconosciuti, il furto della corona di argento della Statua di San Giuseppe e precisamente della statua del Bambinello Gesù, esposta tutto l'anno all'interno della Chiesa Madre.
"Non tanto per un valore storico ed economico" (si tratta di una corona di argento dell'800), "quanto per un valore religioso e cristiano", afferma il Vice Parroco del S.S. Salvatore, Don Michele Bellino. "Come sapete a breve, sta per iniziare il mese dedicato al nostro patrono e protettore San Giuseppe e veder tolta la corona a Gesù, ci rattrista molto. E' un atto ignobile!".
Sicuramente un gesto al limite quello che è stato compiuto ai danni della Chiesa Madre e di tuttà la comunità cattolica capursese quello di ieri, da ignoti ladruncoli, ma che sicuramente riporta alle cronache cittadine la sicurezza del centro storico Capursese e delle Chiese in generale. "Non è la prima volta" continua Don Michele, "già in passato abbiamo subito altri furti, seppur di minor impatto religioso, ma che ci hanno portato a tenere per buona parte della giornata la nostra Chiesa

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 13 Febbraio 2014 16:17 ) Leggi tutto...
 

Quella fastidiosa coda alle Poste Italiane che provoca ritardi e ritardi nelle famiglie capursesi. Ma il rimedio c'è!

E-mail Stampa PDF

La classica coda negli uffici postaliOltre al turismo dei rifiuti, è di larga diffusione a Capurso il turismo presso l'ufficio postale: un turismo più particolare, ugualmente disdicevole, ma quantomeno non sanzionabile. Ebbene si, pagare bollette o ritirare pensioni, presso l'ufficio postale, spesso son pratiche che prevedono la divisione in due diverse fasi: la prima? munirsi del fatidico biglietto di prenotazione; la seconda? Recarsi nuovamente presso il medesimo ufficio postale e sperare di aver calcolato con il giusto tempismo il proprio turno, dopo aver svolto (in quel tempo altrimenti perso) le proprie individuali faccende.
Sacre le conoscenze all'interno del proprio paese...a chi non è mai capitato di aver ricevuto una "donazione di biglietto" da un conoscente al quale non serviva più? Piccoli atti, ampliamente riconosciuti, all'interno della struttura ove si entra...ma dopo quanto vi si esce?
Colpevole di questa situazione anche il nostro scetticismo nel "traffico monetario" attraverso servizi in rete, offerti da Poste italiane, tuttavia anch'essi non privi di qualche pecca. Un capitolo a parte riguarda gli anziani: sono loro i più leali e grandi garanti circa il corretto scorrere della coda in attesa. Manca però un servizio a loro esclusiva tutela, che magari preveda un'attesa preferenziale a loro dedicata, evitando code chilometriche, spesso anche presso lo sportello errato. Per le anziane signore, d'inverno, già

Ultimo aggiornamento ( Martedì 11 Febbraio 2014 12:20 ) Leggi tutto...
 

Basta una macchina fuori posto e succede la paralisi. Le lamentele dei cittadini di Via Valenzano

E-mail Stampa PDF

Il traffico di Via Valenzano"Succede sistematicamente ogni giorno"... è il disappunto di un cittadino (con tanto di fotografia che richiede di rimanere anonimo) di Via Valenzano che dopo aver pazientato per giorni e giorni lancia il suo sfogo alla nostra Redazione...
"Ti basta una macchina parcheggiata dove non deve, il mezzo di trasporto merci (che poi non è per niente di piccole dimensioni) parcheggiato d'avanti al Supermercato per lo scarico delle merci che il traffico va in tilt", ma non solo...forse sarà colpa anche dei navigatori satellitari poco aggiornati questo lo si sa, "ma almeno due giorni a settimana ti capita un tir di grandi dimensioni che anzichè uscire direttamente (sulla Statale

Ultimo aggiornamento ( Martedì 28 Gennaio 2014 13:16 ) Leggi tutto...
 

23 dicembre. Natale alle porte con dolci tradizioni natalizie

E-mail Stampa PDF

Le cartellate23 dicembre. Data importante per tutte quelle mamme e nonne, ma anche figlie e nipoti, che si accingono a preparare il famoso "lattaminue", tradotto: il latte di mandorla. Quello industriale non ha proprio nulla a che vedere con quello fatto artigianalmente, a fuoco lento, tra le preghiere ed un mestolo di legno, dalle nostre nonne la notte del 23 dicembre. Il latte di mandorla ha una preparazione particolare, che inizia con molta precedenza rispetto al momento della sua cottura. Le mandorle vanno tenute a bagno per poterle facilmente "spellare", poi vanno tritate e "strizzate" all'interno di un cannovaccio pulito. Molte signore, le più tradizionaliste, conservano dei cannovacci esclusivamente per questo impiego, una sola volta l'anno. Il succo viene raccolto e fatto cuocere a fuoco lento anche per diverse ore fino all'arrivo della sua giusta consistenza. Molte sono le varianti di "latte di mandorla" in quel di Capurso: la prima riguarda senza dubbio il riso. "Nooon iiij non u mettck u ris, nn m' piesc!" tipica frase, spesso pronunciata nei periodi natalizi, discutendo circa "u lattaminue". C'è poi chi gradisce la cannella, chi lo zucchera di più e chi meno, chi addirittura ci aggiunge la pasta! La tradizione vuole che la sua preparazione incominci dalle ore

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 23 Dicembre 2013 12:45 ) Leggi tutto...
 

Rottura serbatorio AQP della contrada Pacifico. Guasto rientrato

E-mail Stampa PDF

altQuesta mattina (Domenica 1 dicembre) un serbatoio importante e di snodo, che alimenta 3 Comuni, tra cui Capurso (gli altri sono Cellamare e Valenzano), dell'Acquedotto Pugliese si e' rotto (probabilmente a causa delle forti pioggie che stanno interessando il nostro territorio), causando nel piu' breve tempo possibile diversi disservizi alle abitazioni dei tre comuni serviti da tale rete idrica.
Da subito i tecnici e gli operai dell'acquedotto sono intervenuti, allertati da alcuni cittadini dopo la fuoriuscita dai propri rubinetti di acqua torbida e sporca di terra, riuscendo a "sistemare" il guasto, seppur in condizioni critiche a causa

Ultimo aggiornamento ( Domenica 01 Dicembre 2013 15:29 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 7 di 16