Il rebus delle "immagini" dei Santi al concerto di Marina Rei. Le precisazioni dell'Assessore Laricchia

Stampa

La cantante Marina ReiAccesa, scottante, a tratti bollente, la polemica sorta in seguito al concerto di Marina Rei dello scorso sabato. Spiegare la dinamica dei fatti non è cosa semplice, a causa delle divergenti dichiarazioni a riguardo, ma ci proviamo.
La polemica fà da cornice alla rimozione delle due immagini raffiguranti S.Giuseppe e la Madonna del Pozzo, poste lateralmente al palcoscenico su cui la cantante si è esibita. La domanda, che ha suscitato tanto "scompiglio" o, a detta di qualche testata giornalistica, addirittura "sconcerto", riguarda il perché di tale gesto. Dalla cittadinanza e da alcuni articoli (come quello della Gazzetta pubblicato ieri) pare che la

rimozione delle due raffigurazioni sia stata esplicitamente richiesta dalla cantante, non si sa per quali ragioni. Dall'altra parte, l'assessore, Michele Laricchia, piuttosto seccato dalla situazione a causa delle (a suo dire) falsità messe in circolazione per il Paese, sostiene di aver fatto appositamente rimuovere, decisione premeditata in accordo con il presidente del Comitato Feste comunale, le due raffigurazioni, in quanto inadatte come scenografia per un concerto rock. Chi avrà ragione? L'assessore, in quanto persona più informata sulla questione, giacché l'evento aveva il patrocinio Marina Reicomunale e provinciale, o le voci di testimoni di paese, aventi fama di "ingigantimento" piuttosto repentino delle situazioni? I commenti in Paese sono molteplici, in quanto c'è chi non biasima l'artista, nel caso in cui tale sua richiesta fosse vera, poiché sostenitore delle tante critiche sorte sulle due raffigurazioni, paragonate a carte da gioco napoletane. C'è chi invece sostiene che ora si stiano cercando un pó di "pezze a colori" per risolvere la questione.
Il mio quesito in merito è il seguente: a chi giova continuare ad alimentare la polemica, quando lo stesso assessore si è assunto tutte le responsabilità dell'accaduto, sollevando l'artista da ogni colpa? Perché continuare a giudicarla per la sua religione, della quale tra l'altro non abbiamo notizie e ne tantomeno certezze? Certo è che mai si è parlato così tanto di Marina Rei, artista comunque validissima, che ci ha deliziato con un bel concerto. In ogni caso, oggi è già martedì: vengono smontate le luminarie, le due raffigurazioni riposte nello stabilimento dell'allestitore delle Luminarie e, con esse, speriamo si possano placare anche i più bollenti animi riguardo la questione.
Capurso on line - Mara Lorusso Flammini

Ultimo aggiornamento ( Martedì 27 Agosto 2013 17:56 )