2 girls 1 cup

La villa comunale torna ai capursesi!

E-mail Stampa PDF

Sono quasi giunti al termine i lavori del restiling della villa comunale, pochi giorni quindi e sarà inaugurata (assicurano da Palazzo di Città)...
Dopo quasi un anno, la villa torna a disposizione dei capursesi. Tante le modifiche apportate: le recinzioni sono state eliminate cosi come le siepi che circondavano la struttura; prato inglese in tutte le aiuole; bagni pubblici funzionanti con l'aggiunta del bagno per i disabili; nuovi giochi per bambini; installate fontane.
Una domanda però sorge spontanea nel Paese...Quanto durerà a Capurso tutto questo? A noi tutti il compito di riuscire a perseguire un atteggiamento rispettoso verso questi luoghi pubblici che dovrebbero essere il fiore all'occhiello per Capurso e per i capursesi. Condannare e denunciare gli atti di bullismo e di vandalismo senza indugi. Compito dell'amministrazione tutta sarà di vigilare costantemente su tutte quelle strutture come Parco Comunale, Villa Comunale o la stessa piazza Umberto. Valorizzarle magari sempre più con l'organizzazione di eventi o di manifestazioni in modo da risaltarne la bellezza.
Oggi tutti siamo orgogliosi e felici di poter riabbracciare quella Villa che da anni ormai sognavamo.
I lavori di riqualificazione rientrano nel progetto P.I.S.T. (Piano integrato di sviluppo territoriale) che ha lo scopo di rigenerare diverse zone urbane dei paesi di Cellamare, Capurso e Valenzano. Oltre alla villa comunale, nel progetto PIST rientra anche la riqualificazione di largo piscine. I costi complessivi per

la villa ammontano a 600.000 € di cui 550.000€ provenienti dal PIST.
La villa comunale rappresenta non solo il presente di Capurso ma soprattutto il passato ed il futuro. La struttura ha fatto la felicità di diverse generazioni, divenendo un simbolo per i nostri nonni, per i nostri genitori e si spera anche per i nostri figli.
Per anni è stata meta non solo di atti vandalici, ma sfruttando il degrado totale in sui versava la struttura, in molti la utilizzavano come luogo di spaccio, visto che da tempo nessuno più aveva il piacere di far visita a quella che è diventata con il passare del tempo, un luogo che bambini e genitori non frequentavano più.
Inizialmente, non erano presenti le barriere che impedivano l'accesso nella villa, ma col passare degli anni proprio a seguito dei troppi atti vandalici si è pensato di recintare il nostro spazio verde. Oggi, con l'eliminazione delle barriere, di quelle siepi che impedivano anche di vedere cosa si facesse all'interno della stessa, avremo una considerazione diversa. Con l'eliminazione degli enormi cespugli, con un nuovo impianto d'illuminazione, e con una più attenta sorveglianza, i capursesi potranno finalmente tornare in quel luogo ove sono cresciuti, in quel luogo dove tutti, nonni, genitori e bambini potranno liberamente trascorrere liete giornate. Ora aspettiamo solo il taglio del nastro. Bentornata Villa Comunale!
Fonte: Capurso on line - VG (photo G. Mariella)

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Giugno 2013 15:23 )