2 girls 1 cup

Nuova luce per la sala “Frate Sole” con il progetto “Madonna del Pozzo Experience”. Finanziato dalla Regione Puglia il restauro e la valorizzazione

E-mail Stampa PDF

Il nuovo ingresso da Piazza Liberta'Approvata la graduatoria del bando regionale dedicato agli "Enti Ecclesiastici" di tutta la Regione Puglia.
Il progetto presentato dalla Basilica Pontificia Minore Madonna del Pozzo, e' stato approvato e ammesso al finanziamento e dopo molti anni di inutilizzo il salone "Frate Sole", voluto e realizzato grazie all'impegno di Padre Salvatore Angiuli e Padre Edoardo Novielli negli anni 60, sara' oggetto di lavori di riqualificazione e dunque "riconsegnato" alla comunita'.
“Classificatosi” in nona posizione su 40 progetti, “Madonna del Pozzo Experience”, nasce dall’esigenza di creare un punto di riferimento per tutti i fedeli e visitatori del Santuario Mariano, un contenitore culturale in grado di contenere tutti i visitatori appassionati della cultura e della tradizione locale e tutti coloro che vogliano avvicinarsi al mondo della cooperazione attraverso attività e iniziative laboratoriali e artigianali, che valorizzino il rapporto dei luoghi e l’integrazione sociale e culturale attraverso un processo di internalizzazione innovativo.


frate sole oggi Il bando regionale di valorizzazione degli enti ecclesiastici, che darà la possibilità di portare a nuova luce la Sala Frate Sole, nasce quale opportunità per l’intera comunità Capursese, di mettere in gioco delle idee vincenti legate al territorio e alla MEMORIA DELLE RADICI, attraverso un insieme sistematico di iniziative che creano interesse culturale ed inclusione sociale.
"Non era un bando semplice" dichiara l'assessore regionale Loredana Capone, "per candidarsi occorreva presentare un progetto di fruizione adeguandosi a precisi standard europei. Per questo, d'intesa con gli uffici regionali, abbiamo promosso incontri su tutti i territori. Abbiamo incontrato vescovi, progettisti e operatori, riscontrando grande collaborazione, competenza, entusiasmo, e questi, oggi, sono i risultati. Uno strumento per il quale ci siamo spesi con la Commissione europea chiedendo la modifica del regolamento che escludeva il patrimonio ecclesiastico dai finanziamenti per il restauro e la valorizzazione degli immobili culturali. E la nostra proposta è stata accettata".
copertina progfratesolePer la Capone, "un patrimonio vissuto si degrada meno e assolve alla funzione di creare capitale culturale, promuovere inclusione, integrazione, valorizzazione. E questo vale per le biblioteche, i teatri, i musei, i cinema, e vale anche per i beni ecclesiastici che con le competenze e i talenti di tanti giovani professionisti del settore possono arricchire la conoscenza e la consapevolezza di cittadini e turisti visitatori!".
In forte stato di degrado dal 2000, al Salone, che per anni e' stato centro culturale capursese per aver ospitato eventi di varia natura come concerti, presentazioni di libri, incontri regionali francescani, rassegne canore come il Pozzetto d'oro, rappresentazioni teatrali, istituzionali e concorsi vari sulla poesai e sulla scrittura mariana, quasi come da cornice alla devozione verso la Madonna del Pozzo, saranno apportati lavori di riqualificazione interna ed esterna all’immobile.


panoramica-interna-768x542Come si legge dal comunicato della Basilica, le attività si svilupperanno in 3 macro aree (in foto alcuni estratti del progetto di riqualificazione):
il "Pozzo 4.0" – Rappresenta l’allestimento dello spazio scenografico virtuale ovvero la scenografia/esposizione della madonna del pozzo. In sostanza una vera scenografica del pozzo che rappresenterà una esperienza immersiva attraverso l’introduzione del visitatore alla realtà virtuale. Sarà allestito un vero e proprio spazio del pozzo con la tecnica digitale della scansione 3d e la ricostruzione dello stesso in scala reale 1:1 in cartapesta.
i "Lab_spazi comunitari" – I laboratori rappresentano Spazio comunitario e spazio intelligente della Sala Frate Sole,  per la presentazione di workshop laboratoriali sulle varie tecniche della fotografia, del disegno in genere, sulla poesia, corsi musicali, con esposizione di mostre finali, riproponendo alcune delle manifestazioni legate alla tradizione del passato.
i "Maker space" – attività per diffondere pratiche artigianali già svolte in questi anni dai volontari della Basilica. Vere e proprie “officine” attrezzate per la conoscenza deI sapere con lo scopo di integrare nelle lavorazioni artigianali tipiche delle feste patronali sperimentazioni con i maker space e il mondo digitale, coinvolgendo così le nuove generazioni e nuove fasce di utenti interessati.
Capurso on line - Daniele Di Fronzo

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 16 Luglio 2020 09:09 )