Ferrovie del sud-Est. Interramento della linea per oltre 3 km. Via ai lavori da giugno

Stampa

Il Sindaco di Capurso e il sindaco di Triggiano con al centro Gianni Giannini"Questa mattina, insieme al collega sindaco di Triggiano Antonio Donatelli, ho partecipato in Regione Puglia al tavolo operativo voluto dall'assessore Gianni Giannini, durante il quale l'ing. Giorgio Botti, (Direttore Generale di Fse) ci ha comunicato che a giugno partiranno i lavori di interramento della linea ferroviaria. Sarà realizzata una galleria, di circa 3,5 km, che partirà poco prima di Capurso ed emergerà dopo il cimitero di Triggiano. Un'opera strategica che cambierà il volto e la storia delle due nostre comunità. Sentiamo il dovere di ringraziare l'assessore regionale per aver mantenuto la promessa di tutelare queste RISORSE europee (112 MILIONI DI EURO), nonostante le note vicende che hanno coinvolto FSE. Un'altra buona notizia per il nostro comune che, dopo quest'intervento strutturale, sarà più moderno e sostenibile". E' il commmento a caldo e diramato sui social dal Sindaco di Capurso Francesco Crudele, a margine dell'incontro avuto in Regone Puglia, all'Assessorato ai Trasporti, guidato dall'Assessore Gianni Giannini.
Al Sindaco di Capurso fa eco l'intervento dello stesso Assessore Regionale Giannini "A breve inizieranno i lavori per l'interramento di binari e delle stazioni di Triggiano e Capurso, snodi fondamentali per trasformare l'anello barese in una vera metropolitana di superficie e per eliminare l'effetto-barriera che divide in due i paesi, insieme ai passaggi a livello che generano rischi e traffico".


A giugno partirà il cantiere dunque con un costo di investimento di 112 milioni di euro e che genererà lavoro per oltre 300 persone. L'incontro è stato preceduto da un altro incontro in Prefettura a Bari con tutti i soggetti coinvolti al fine di stabilire le modalità di realizzazione dell'intervento in modo da limitare l'impatto e il disagio da ogni punto di vista per le due cittadine.
"Dopo decenni di immobilismo" conclude l'Assessore Giannini "grazie al lavoro quotidiano e concreto del governo regionale, stiamo faticosamente trasformando la cenerentola delle ferrovie concesse in un'azienda dotata di infrastrutture all'altezza dei tempi. La pazienza dei pendolari rispetto ai disagi sarà ben ripagata da un servizio certamente migliore, superiore per qualità, sicurezza e comodità anche al mezzo privato".
Dall'assessorato comunicano inoltre che, le Sud Est stanno anche provvedendo all'entrata in servizio di nuovi convogli elettrici e con la radicale trasformazione del nodo ferroviario barese, anche alla costruzione, insieme a Rfi, di nuove stazioni sull'asse di via Amendola.
Capurso on line - Daniele Di Fronzo

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 25 Febbraio 2019 14:08 )