Con il clima 'mite' tornano le processionarie

Stampa

processionariaCon l'innalzamento dele temperature di questi ultimi giorni, tornano a farsi vedere le processionarie.
Diverse le segnalazioni di cittadini proprietari di cani e gatti che sono in allarme per i propri "amici a 4 zampe", l'ultima di questa mattina che in poco tempo sta facendo il giro dei social network.
Con la complicita' appunto del clima caldo, le processionarie sono tornate in anticipo. Ma cosa sono le processionarie? Sono degli insetti dell'ordine dei Lepidotteri che cominciano ad uscire dai bozzoli presenti sugli alberi di Pino e sui Cedri. Questi insetti sono pericolosi solo durante la fase della vita in cui hanno l'aspetto di un bruco. Successivamente diventano farfalle.
E' proprio nella fase in cui assomigliano ad un Bruco che va prestata la massima attenzione ai cani e ai

gatti che giocano all'aperto nei parchi e nei giardini. Il contatto di cute e mucose con i peli delle processionarie possono provocare gravissime reazioni allergiche, dermatiti, processionarieorticarie, congiuntiviti e anche problemi alle vie respiratorie in caso di inalazione. Le lesioni provocate possono essere simili ad ustioni e possono anche provocare la perdita della lingua e profonde ulcere di pelle, naso e muscoli.
L'ultima segnalazione dopo quella dei giardini di via Valenzano, riguarda il parco della zona 167 in via Petrarca (nella foto a sinistra).
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Mercoled√¨ 08 Febbraio 2017 08:13 )