Si appresta ad aprire i battenti la settima edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival, organizzato dall’Associazione Multiculturita J.S., con la direzione artistica di Michele Laricchia ed il supporto promozionale di Jazzitalia.

Un cartellone policromo che abbraccia le molteplici forme del jazz e che verrà illustrato in occasione dei concerti d’apertura che si terranno giovedì 11 giugno (a partire dalle ore 21) nel Chiostro della Basilica SS Maria del Pozzo a Capurso.

Un doppio set di particolare spessore culturale e di indiscutibile pregio artistico che vedranno impegnati tre grandi musicisti del panorama musicale internazionale.

Ad aprire la scena sarà il “nuovo talento nazionale”, così come decretato dal sondaggio indetto dalla storica rivista Musica Jazz: Livio Minafra che presenterà il suo ultimo lavoro La Fiamma e il Cristallo, licenziato dalla prestigiosa label Enja, che racchiude l’ampio universo compositivo del giovane pianista pugliese, dal linguaggio forbito, teso e vibrante.

“Nei secoli abbiamo avuto numerosi compositori pianisti: Clementi, Mozart, Beethoven, Schumann, Chopin, Liszt, Brahms, Rachmaninov, Scriabin, Bartòk, Prokofiev. Il più recente è il giovane Livio Minafra.” (Marcello Abbado, note di copertina).

A seguire (ore 22), complice sempre la suggestiva sacralità del cortile della Chiesa alcantarina, la scena sarà appannaggio di un duo di particolare levatura artistica: la vocalist Maria Pia De Vito ed il pianista e compositore Huw Warren che presenteranno il loro lavoro discografico Diàlektos. Due artisti con