2 girls 1 cup

Ultime notizie

XII edizione di volontariato in piazza. La solidarietà e la gratuità raccontate da 50 associazioni, sabato 9 giugno Piazza Ferrarese

E-mail Stampa PDF

Volontariato in piazza 201812 sono gli anni che compirà Volontariato in Piazza, l'evento organizzato dal Centro di servizio al volontariato San Nicola e dalle associazioni del territorio, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bari, del Comune di Bari-Assessorato al Welfare, del Municipio 1, che avrà luogo sabato 9 giugno, a partire dalle ore 18.30, in Piazza del Ferrarese a Bari.
Circa 50 organizzazioni di volontariato racconteranno di sé ai visitatori che, in ogni edizione, sono stati numerosissimi, a testimonianza di quanto rilevato dall'Istat nell'ultimo Rapporto su "La situazione del paese": il volontariato risulta essere un sistema che genera fiducia e benessere, basti pensare che nel 2016 il 13,2%% della popolazione di 14 anni e più ha svolto almeno un'attività gratuita in forma organizzata e più della metà dei volontari si dichiara molto soddisfatta della propria vita personale. Nel territorio in cui opera il Csv San Nicola – ex provincia di Bari – sono oltre 1000 i luoghi del volontariato censiti, un numero in continua crescita, anche per effetto dell'opera di sostegno dell'Ente, soprattutto verso le Odv più piccole e a rischio di estinzione.
Per questo Volontariato in Piazza, l'evento che con l'Happening del Volontariato ad Andria e con Volontariato in Spiaggia a Monopoli anima il programma estivo di promozione del volontariato realizzato dal Csv San Nicola, è un'occasione per costruire ponti tra le persone, per conoscere un modello di vita fondato sulla reciprocità e sulla gratuità, per essere consapevoli delle tante realtà in cui si declina il volontariato – ambiente, cultura, disabilità, diritti civili, immigrazione, povertà, sostegno delle fragilità (anziani, donne, bambini) – e per offrire alle associazioni l'opportunità di reclutare nuovi volontari.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 08 Giugno 2018 11:48 ) Leggi tutto...
 

SEMINARIO REGIONALE ALTERNANZA SCUOLA LAVORO A BARI

E-mail Stampa PDF

alternanzascuolalavoroL'Associazione Nazionale Italiani nel Mondo, Anim, organizzazione nazionale di promozione sociale, no profit, di concerto con quotidiano 'Il Corriere Nazionale', Tecnopolis PST (parco scientifico tecnologico), e l'Istituto di Istruzione secondaria superiore Pietro Calamandrei di Bari-Carbonara, organizzano in data 18 Maggio 2018, dalle ore 9.30 alle ore 13,30, presso la Sala Convegni dell'Istituto Piero Calamandrei di Carbonara di Bari, Via S. Gaspare del Bufalo, 1, 70131 Bari BA, un Seminario Regionale sul tema:
Alternanza Scuola e Lavoro per promuovere la comunicazione
Il seminario gode del patrocinio del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Città Metropolitana di Bari, Provincia di Barletta, Andria e Trani.

La partecipazione al seminario è completamente gratuita, è stato chiesto al MIUR l'esonero dei docenti per la partecipazione. E' gradita la prenotazione per la partecipazione.
Sarà rilasciato attestato di partecipazione.
Si tratta di un evento particolarmente interessante nel corso del quale si parlerà: il Registro Nazionale per l'Alternanza con l'illustrazione delle nuove funzionalità relative ai tutor aziendali e all'integrazione con la piattaforma del MIUR; si parlerà anche dell'opportunità dei giovani ai progetti di ASL, la formazione è utile per i giovani? I benefici delle aziende ad ospitare i giovani.
Saluti

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 11 Maggio 2018 10:13 ) Leggi tutto...
 

XI Convegno Nazionale Volontariato di Pace 'GLI ANGELI DI NASSRIYA'

E-mail Stampa PDF

angelinassyriaL'associazione nazionale Interforze Protezione Civile organizza l'XI Convegno Nazionale Volontariato di Pace "Gli angeli di Nassiriya" l'11, 12 e 13 maggio 2018. Numerosi gli eventi che si svolgeranno presso l'Hotel Excelsior di Bari e Largo 2 Giugno a Bari, dai dibattiti alle simulazioni, dalle esercitazioni ai concerti, alle mostre fotografiche e di opere d'arte.
Venerdì 11 maggio alle ore 9.30, l'evento si aprirà con l'inaugurazione della mostra fotografica "Intrecci di pace". Alle ore 10.30 si svolgerà il convegno su un possibile Mediterraneo di pace avente Bari come capitale a cui parteciperanno Ferruccio Aloè, direttore sanitario AIOS Protezione, Giuseppe Picca, generale EI © - vicepresidente Nazionale del Nastro Azzurro, Michele Montagano, vicepresidente ANMIG – Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, Giovanni De Trizio, dirigente Protezione Civile BT - fratello del maresciallo nei Carabinieri De Trizio perito a Nassiriya, Francesco Zaccaria, colonnello nei Carabinieri in congedo – senior officer UN-IFAD Int. Fund for Agricultural Development. Modererà Enzo Quarto giornalista RAI.
Nel pomeriggio, alle ore 15.00, ci saranno esercitazioni e simulazioni su pace benessere salute: acqua – olio - bls primo soccorso, e, alle ore 16.00, il convegno "Pace e terzo settore: mutualità e volontariato: le nuove norme - Codice degli enti del terzo settore – Codice della Protezione Civile– Dlgs n. 1 del 2 gennaio 2018". Interverranno Ruggiero Mennea presidente Comitato Permanente Protezione Civile Puglia, Gianfranco Algieri funzionario Protezione Civile Prefettura Bari, Nicola Bufi presidente Regionale Puglia ANMIG Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, Rosa Franco presidente CSVSN Bari, Tamara Tarricone dottore commercialista esperta in materia di associazionismo. Moderatore sarà Michele Peragine giornalista RAI. A concludere la giornata, alle ore 19.00, ci sarà un momento internazionale con l'associazione nazionale mauriziana in Italia.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 11 Maggio 2018 10:14 ) Leggi tutto...
 

'Onoriamo la memoria di Moro rafforzando i principi della democrazia'. L'intervento di Mario Loizzo dopo la cerimonia su MOro a Bari

E-mail Stampa PDF

Aldo-MoroIl presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo (nella foto in basso)ha partecipato alla cerimonia in Piazza Moro, a Bari, in ricordo del sacrificio di Aldo Moro e della sua scorta, nel quarantesimo anniversario dell'omicidio dello statista pugliese e nella giornata nazionale in memoria delle vittime del terrorismo e delle mafie. Loizzo, "Ricordiamo Aldo Moro oggi, nel giorno del suo martirio, con la stessa emozione di quaranta anni fa, quando cessò di battere il cuore vivo della democrazia italiana, insieme alla speranza di una politica capace di grandi disegni e di nuovi orizzonti.
Ancora oggi, ci opprimono gli stessi sentimenti di sgomento, di rabbia e di allarme per una morte che segnò la sfida più alta alle istituzioni democratiche del Paese. Soffriremmo di meno il dolore per quegli eventi, se tutta la verità fosse stata svelata, raccontata e documentata con lealtà e rigore storico. Ma a distanza di quaranta anni, le forze che non si sono mai rassegnate al rispetto del gioco democratico, ancora non consentono di raggiungere questo importante risultato, perché la morte di Moro, è solo una delle tante tappe di quella lunga scia di morte che, sin dal primo dopoguerra, ha insanguinato la storia dell'Italia impegnata nella lotta per la difesa delle libertà civili e costituzionali. E' perciò necessario che gli Italiani, nella giornata di oggi, che giustamente coincide con la Giornata nazionale della memoria, riflettano sui crimini perpetrati dai nemici della democrazia, duramente colpita in questi anni, dal terrorismo, dallo stragismo e dalla mafia.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 09 Maggio 2018 10:02 ) Leggi tutto...
 

LAVORO: COLDIRETTI PUGLIA, FLOP RIFORMA SENZA VOUCHER PERSI OLTRE 1000 POSTI IN CAMPAGNA

E-mail Stampa PDF

voucher-inpsFlop in agricoltura della riforma dei voucher che ha fatto perdere oltre 1000 posti di lavoro occasionali in campagna a giovani e pensionati, secondo l'analisi di Coldiretti Puglia in occasione della diffusione dei dati Cgia di Mestre sul lavoro occasionale.
"Il sistema dei voucher coinvolgeva studenti e pensionati, soggetti ritenuti a rischio di esclusione sociale, che potevano essere impiegati dagli imprenditori agricoli, beneficiando di prestazioni occasionali nella completa legalità, con copertura assicurativa per eventuali incidenti sul lavoro. E' una grande occasione persa per le fasce più deboli della società e per la trasparenza e la regolarità dei rapporti di lavoro in agricoltura", denuncia il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele.
Le motivazioni – spiega la Coldiretti – sono riconducibili in primis ad un eccesso di inutile burocrazia di cui, in parte non irrilevante, è responsabile la piattaforma informatica creata dall'INPS che non tiene in considerazione le specificità dell'attività agricola. Con l'abrogazione della disciplina del voucher il sistema agricolo – continua la Coldiretti – è stato doppiamente penalizzato in quanto, se da una parte non si riscontravano nel settore indizi di abnorme e fraudolento utilizzo da dover correggere, dall'altra certamente l'intero percorso di emersione intrapreso dal 2008 ad oggi è irrimediabilmente andato perduto.
Il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti, chiede che "il nuovo Governo e il Parlamento ripensino ad uno strumento per il settore che semplifichi la burocrazia per l'impresa, agile e flessibile e che risponda ai necessari criteri di tempestiva disponibilità all'impiego, generando opportunità di integrazione al reddito per giovani studenti, pensionati e cassa integrati".

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 09 Maggio 2018 09:00 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 3 di 54