2 girls 1 cup

Ultime notizie

La Puglia alla Bit. 160 milioni per progetti sull'accoglienza. L'assessore Di Gioia: 'Presto una legge sull'agricoltura sociale'

E-mail Stampa PDF

Lo stand"La Puglia ha destinato circa 160 milioni di euro anche alle aggregazioni tra soggetti pubblici e privati per presentare, tramite i fondi agricoli, progetti dedicati all'accoglienza, dall'agriturismo al bed and breakfast".
Lo ha annunciato l'assessore regionale all'Agricoltura, Leonardo di Gioia, nel corso di un incontro che si è tenuto nella seconda giornata della Bit, la Borsa internazionale del turismo, in programma a Milano fino al 4 aprile.
Hanno partecipato, inoltre, l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone, il responsabile marketing di Pugliapromozione, Alfredo de Liguori, il responsabile del Piano strategico #Puglia365, Luca Scandale.
Turismo e agricoltura – ha aggiunto di Gioia - "devono andare di pari passo. Gli agricoltori sono i primi manutentori del paesaggio: la presenza dell'uomo e le buone pratiche agricole sono un grande fattore di contrasto al dissesto idrogeologico. Per questo" – ha proseguito - vogliamo incentivare gli agricoltori a sperimentare nuovi percorsi. La Regione Puglia – ha detto ancora - si appresta a scrivere una legge sull'agricoltura sociale: in campagna non solo si deve coltivare e noi teniamo molto alla qualità dei prodotti e all'ospitalità, ma si può anche rieducare e contribuire alla socializzazione di persone meno fortunate. È una sfida che vogliamo cogliere e siamo tra le regioni più avanzate in questo senso: tutto ciò costituisce una tipicità della Puglia che custodiamo gelosamente".
Di Gioia ha poi sottolineato il ruolo dei Gal, che "diventeranno di fatto agenzie di sviluppo del territorio: una parte dell'offerta turistica verrà erogata attraverso la programmazione e poi

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Aprile 2017 15:47 ) Leggi tutto...
 

I BANDI DEL CSV “SAN NICOLA”
PER LA FORMAZIONE E LA PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO

E-mail Stampa PDF

VolontariatoFormare volontari più consapevoli della propria mission, più competenti nelle attività in cui è impegnata l'associazione. Promuovere le azioni e i progetti delle libere organizzazioni dei cittadini e sostenerle nella produzione di materiale promozionale.
Sono questi gli obiettivi dei quattro bandi del Centro di servizio al volontariato "San Nicola" a favore delle associazioni di volontariato del territorio della provincia di Bari e di buona parte della Bat: il Bando di idee di Promozione 2017, il Bando Progetti di Formazione 2017, il Bando di fornitura e stampa materiale promozionale e il Bando Tipografico.
I bandi sono un'occasione per coloro che quotidianamente si impegnano a favore della comunità per potere essere ancora più presenti sul territorio, formati, coinvolgere le persone in un percorso di cittadinanza attiva, generare un circuito virtuoso con le istituzioni, il mondo profit e gli altri soggetti privati per la costruzione di

Ultimo aggiornamento ( Domenica 02 Aprile 2017 16:38 ) Leggi tutto...
 

Dopo la denuncia delle 'Iene', Bari è una città ferita: una fiaccolata per dire basta alla pedofilia e allo sfruttamento minorile

E-mail Stampa PDF

Anteprima video Iene di BariUna città sconvolta, ferita, indignata, stanca. Una città che chiede giustizia, trasparenza, sicurezza e maggiori controlli. Uomini e donne che gridano #Stopallapedofilia: è questo lo scopo della fiaccolata di sensibilizzazione promossa dal Comitato Provinciale Unicef Bari e dall'Associazione di volontariato Seconda Mamma in programma il prossimo 25 marzo a Bari nei pressi dello Stadio San Nicola.
"Non possiamo più assistere né accettare che i bambini e le bambine siano usati e venduti! – affermano Michele Corriero, presidente del Comitato Unicef Bari e Silvia Russo Frattasi, Presidente Seconda Mamma - Siamo davvero sconvolti per quello che abbiamo visto. Siamo sconvolti perché quegli Orchi esistono e sono proprio accanto a noi. Siamo genitori, mamme e papà di bambini dell'età dei piccoli violentati e privati della spensieratezza. Derubati di ciò che per i nostri figli è scontato: la protezione. Questa volta abbiamo toccato il fondo e vogliamo urlare a tutti che noi non ci stiamo. Bari non ci sta. Bari non è questa. Bari vuole i nomi.
Abbiamo diritto di sapere. Abbiamo il diritto di poter difendere i nostri bambini e far sì che tutto questo non accada mai più". Chiediamo per questo che tutta la cittadinanza partecipi

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Marzo 2017 15:32 ) Leggi tutto...
 

ProWein, successo per la Puglia del vino: migliaia di visitatori nello stand di Regione e Unioncamere

E-mail Stampa PDF

ProWein 2017Prossimo appuntamento il Vinitaly di Verona dal 9 al 12 aprile
Oltre 58mila visitatori specializzati da 130 paesi hanno partecipato dal 19 al 21 marzo alla ProWein di Düsseldorf, la più importante fiera al mondo nel campo del vino e degli alcolici. Più di 6.500 gli espositori provenienti da 60 nazioni e 1.600 soltanto dall'Italia.
Un centinaio le aziende vitivinicole pugliesi, di cui 62 ospitate all'interno dell'area istituzionale della Regione - Unioncamere Puglia. Migliaia i visitatori dello spazio pugliese con circa 1800 contatti di lavoro per i produttori.
Tra le attività dello stand istituzionale e lo spazio Enoteca gestito dalla De.S.A. (Deutschland Sommelier Association) per conto di Regione e Unioncamere Puglia sono state stappate circa duemila bottiglie prevalentemente di Nero di Troia, Primitivo e Negroamaro, ma anche di Minutolo,

Leggi tutto...
 

E' tempo di Pasqua. 
E' tempo di una "Colomba per la Vita" 
nelle piazze di Puglia.

E-mail Stampa PDF

Locandina Admo Colomba per la VitaSabato 25 e domenica 26 marzo 2017 torna anche nelle piazze pugliesi l'iniziativa "una Colomba per la Vita".
"Una colomba per la Vita" è la campagna nazionale Admo che nasce per sensibilizzare i giovani dai 18 ai 35 anni. Attraverso 'Una Colomba per la Vita', l'obiettivo Admo di informare ogni singola persona sulla possibilità di ridare una nuova possibilità di vita a chi sta lottando la propria battaglia contro le patologie tumorali del sangue, informando la popolazione sulla possibilità di cura della malattie oncoematologiche attraverso la donazione delle cellule staminali emopoietiche ed il trapianto. Diverse patologie del sangue come leucemie, linfomi e mielomi, se non risolti con trattamenti chemioterapici, trovano l'unica speranza di cura nel trapianto di midollo osseo. In Italia ogni anno circa 1500 persone, di cui la metà bambini, hanno in questo tipo d'intervento la possibilità di trovare una soluzione concreta alla loro malattia. Anche in Puglia i numeri sono incoraggianti. Purtroppo la compatibilità genetica è un fattore molto raro (1:4 fra fratelli e 1:100mila nell'ambito del registro mondiale ) e per coloro che non hanno un donatore nell'ambito familiare, la speranza di trovarne uno compatibile per il trapianto è legata all'esistenza del maggior numero possibile di donatori volontari iscritti al Registro Italiano Donatori Midollo Osseo (IBMDR).
Ad oggi solo 1 paziente su 2 trova un donatore compatibile e riesce ad

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Marzo 2017 15:07 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 8 di 49