2 girls 1 cup

XYLELLA: COLDIRETTI PUGLIA, BENE RINVIO DISCUSSIONE DDL PRIMO APPROCCIO CONDIVISO; CHIESTA MORATORIA MUTUI

E-mail Stampa PDF

xylella2"Il rinvio della discussione in Consiglio regionale, grazie all'intervento dell'Assessore all'Agricoltura Di Gioia, consentirà di ridiscutere il disegno di legge sulla Xylella Fastidiosa – dichiara il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele - perché va apprezzata la ratio di una legge che intende approcciare per la prima volta in maniera condivisa una grave emergenza che ha ferito profondamente il tessuto produttivo, sociale e ambientale della Puglia. Il DdL sulla 'Gestione della batteriosi da Xylella fastidiosa nel territorio della Regione Puglia" mostra, però, in molti punti evidenti disallineamenti con la normativa nazionale che lo rendono, così com'è, soggetto ad impugnazione. Altro punto dolente risulta l'assoluta mancanza di una previsione spesa. Il DdL contiene provvedimenti obbligatori in caso di accertamento di infezione delle piante, quali incappucciamento degli alberi, recinti di protezione – anticipando sanzioni amministrative in caso di inadempienza – a carico delle sole imprese agricole che mi preme ricordare sono la parte lesa, né viene indicato, nel caso di eradicazione di piante, se gli agricoltori saranno indennizzati".
'Fuori tema'
– secondo Coldiretti Puglial'articolo 11 relativo all'istituzione dell'Agenzia Regionale di contrasto alla Xylella, a cui

vengono assegnati ruolo e compiti che in molti punti nulla hanno a che fare con l'emergenza Xylella Fastidiosa e che appesantirebbero in termini di costi e adempimenti burocratici una situazione già grave.
"Abbiamo chiesto che possa essere affrontato il tema della moratoria sui mutui
– aggiunge il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti - per favorire la ripresa economica delle aziende agricole condotte dagli olivicoltori che si trovano in difficoltà finanziaria a causa delle crisi di mercato dei prodotti agricoli con evidenti squilibri in termini di prezzi e di redditi, aggravata e conseguente alla diffusione della fitopatia Xylella Fastidiosa. Il medesimo provvedimento è auspicabile per frantoi oleari e per le cooperative agricole di trasformazione olive che si trovano in difficoltà finanziaria a causa della diminuzione di prodotto lavorato".
Capurso on line - Amministrazione

Ultimo aggiornamento ( Martedì 31 Gennaio 2017 18:34 )