2 girls 1 cup

Ultime notizie

La Puglia dei Vini al Vinitaly 2018. La nota di Coldiretti Puglia

E-mail Stampa PDF

INNOVAZIONE IN BICCHIERE, DA TAPPO IN VETRO A OCCHIALINI VIRTUAL, DA VINO VEGAN FINO A PESTO DI FOGLIE DI VITE PER LA 52^ EDIZIONE DELLA FIERA INTERNAZIONALE DEI VINI
Assessore Regionale Di Gioia all'inaugurazione del VinitalyL'innovazione sta caratterizzando il mondo del vino pugliese, dice Coldiretti Puglia, e sta contribuendo a dare fermento ad un settore in continua crescita in termini di qualità e riconoscibilità sui mercati nazionali ed internazionali. Dal tappo in vetro, al vigneto ad alberello di uve Sauvignon in riva al mare, dagli occhialini utili ad 'immergersi' nelle Terre del Neagroamaro, fino al pesto dalle foglie di vite, sono solo alcune delle novità sono solo alcune delle novità delle aziende, raccontate da Coldiretti Puglia in occasione del Vinitaly. Capitolo a parte, aggiunge Coldiretti Puglia, merita la diffusione del "Wine beauty" che oggi riguarda dalla crema viso alla linfa di vite, dallo scrub agli scarti di potatura al gel di uva rassodante, dalla crema anti-età alle nettare di uva.
"E' il tempo di fare un bilancio degli ultimi trent'anni – commenta il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Canteleche hanno visto il settore impegnato in una seria rivoluzione colturale e culturale che lo ha reso il testimonial dell'agroalimentare pugliese competitivo ed evoluto. Il finanziamento grazie a bandi regionali degli impianti di spumantizzazione ha consentito l'ulteriore valorizzazione delle nostre uve e dei nostri vini e fa il paio con una attività, che dal blocco dei diritti di reimpianti fuori regione, passa per tutte le misure sulla modernizzazione e l'innovazione in cantina. I vini spumanti che un tempo erano costretti a migrare oggi sono prodotti direttamente in Puglia, chiudendo una filiera di eccellenza che ha aperto straordinarie prospettive di mercato".
Il vigneto di Erminio Campa caratterizza il panorama costiero di Torricella a Taranto con gli alberelli saldamente radicati su terreno calcareo argilloso misto a sabbia fine. L'aria di mare fa il resto.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 17 Aprile 2018 15:04 ) Leggi tutto...
 

Progetto 'Passi', Alleanza delle Cooperative presenta il road show

E-mail Stampa PDF

conferenza passiSi è tenuta questa mattina presso la Sala Stampa della Presidenza della Regione Puglia la conferenza stampa di presentazione del progetto "Passi", un'iniziativa a cura dell'Alleanza delle Cooperative della Puglia e sostenuta dalla Regione con le risorse della legge regionale n.23/1988. Un road show con un camper marchiato Aci Puglia che visiterà 25 comuni della Puglia con l'obiettivo di parlare di cooperazione e presentare tutte le opportunità di sviluppo e crescita per le persone ed i territori.
Alla conferenza ha partecipato l'Assessore regionale alla formazione e lavoro, Sebastiano Leo, insieme al portavoce dell'Alleanza delle Cooperative di Puglia, Carmelo Rollo, ed i co-presidenti Giovanni Schiavone e Piero Rossi.
Carmelo Rollo ha posto l'accento sull'importanza del road show di 25 tappe per tutta la Puglia: "Un progetto che mira a condividere con le persone del territorio un'idea di futuro. L'iniziativa partirà da una fase di ascolto per far emergere i bisogni per poi convergere sulla realizzazione di progettualità che diano risposte concrete, soprattutto alle giovani generazioni. Il road show sarà strumento di informazione rispetto a tutti gli strumenti, sia di carattere regionale che nazionale, attualmente a disposizione di chi voglia creare impresa. Dobbiamo tornare a dare forza ai territori perché rappresentano una risorsa non solo per la Puglia ma per tutto il paese".

Ultimo aggiornamento ( Martedì 17 Aprile 2018 14:42 ) Leggi tutto...
 

POMODORO: COLDIRETTI PUGLIA, ETICHETTATURA PER FUTURO 2.0 DEL COMPARTO

E-mail Stampa PDF

fotocoldirettipomodori1La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale 47 del 26 febbraio 2018 del decreto interministeriale per l'origine obbligatoria sui prodotti come conserve e salse, oltre al concentrato e ai sughi, che siano composti almeno per il 50% da derivati del pomodoro, firmato dall'ex Ministro per le Politiche Agricole Martina, di concerto con quello dello Sviluppo Economico Calenda sarà uno strumento di tutela e promozione della produzione pugliese, in particolare della provincia di Foggia e la base di partenza per il futuro del comparto, secondo quanto emerso nel corso del convegno organizzato oggi a Foggia.
"Il 40 percento del pomodoro italiano viene proprio dalla Capitanata - precisa Lorenzo Bazzana, Responsabile Settore Ortofrutta - Area Economica della Coldiretti Nazionale e la provincia di Foggia è leader nel comparto con 3.500 produttori di pomodoro che coltivano mediamente una superficie di 26 mila ettari, per una produzione di 22 milioni di quintali ed una Produzione Lorda Vendibile di quasi 175.000.000 euro. Dati ragguardevoli se confrontati al resto d'Italia con i suoi 55 milioni di quintali di produzione e i 95mila ettari di superficie investita. A completare il quadro è da precisare che, pur essendo investiti a pomodoro 32mila ettari di superficie in Puglia, la maggior parte degli stabilimenti della trasformazione – in totale 223 – sono fuori regione, in particolare, 134 in Campania e 32 in Emilia Romagna. E' evidente, dunque, il danno arrecato alle imprese agricole pugliesi e alle produzioni tipiche e di qualità regionali dalle 82.000 tonnellate di concentrato di pomodoro provenienti dalla Cina per produrre salse 'italiane'".
Per la Coldiretti l'etichetta deve riportare obbligatoriamente la provenienza della materia prima impiegata per la frutta e verdura trasformata come i derivati del pomodoro, come chiede peraltro l'84 per cento degli italiani secondo la consultazione pubblica on line sull'etichettatura dei prodotti agroalimentari condotta dal ministero delle Politiche Agricole, che ha coinvolto 26.547 partecipanti sul sito del Mipaaf. Il consiglio della Coldiretti è, comunque, di preferire i prodotti, concentrato o sughi pronti, che volontariamente indicano sulla confezione l'origine nazionale 100% del pomodoro utilizzato.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 21 Marzo 2018 11:31 ) Leggi tutto...
 

Legge Agricoltura sociale, soddisfazione di Fedagri e Federsolidarietà Puglia

E-mail Stampa PDF

agricoltura-socialeLe federazioni di Confcooperative Puglia, Fedagri e Federsolidarietà, esprimono soddisfazione per l'approvazione, all'unanimità da parte del Consiglio Regionale, del testo unificato con le disposizioni in materia di agricoltura sociale. In particolare, ringraziano l'assessore all'Agricoltura, Leo Di Gioia, ed il consigliere Damascelli, primo firmatario del testo.
Il presidente di Fedagri, Vincenzo Patruno: "Una norma che abbiamo contribuito a redigere e della quale siamo davvero soddisfatti. Una legge che può svolgere un ruolo importante dal punto di vista occupazionale. Uno strumento valido a sostegno del reddito, favorendo l'integrazione in ambito agricolo di interventi di tipo educativo, sociale, socio-sanitario e di inserimento socio-lavorativo. Mi piace sottolineare anche le finalità per attività finalizzate all'educazione ambientale ed alimentare, oltre che alla salvaguardia delle biodiversità. Tema, quest'ultimo, sul quale la nostra associazione ha investito molto proprio realizzando progetti specifici e portandoli a conoscenza delle tante realtà cooperative pugliesi".
Daniele Ferrocino, Presidente di FederSolidarietà: "Una norma tanto attesa ed auspicata anche perché introduce anche un nuovo strumento di welfare. E' evidente la sua utilità in termini di inclusione sociale e lavorativa. Penso a progetti di carattere

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 15 Marzo 2018 17:27 ) Leggi tutto...
 

In Piazza con Admo Puglia, per "Una colomba per la Vita"

E-mail Stampa PDF

Manifesto colomba Vita Admo PugliaSabato 10 e domenica 11 marzo 2018 si svolgerà anche nelle piazze di Puglia, il consueto appuntamento con "una Colomba per la Vita", la campagna nazionale Admo, per sconfiggere i tumori del sangue.

"Una colomba per la Vita" nasce per sensibilizzare i giovani dai 18 ai 35 anni alla donazione di midollo osseo ed è per questo che i volontari Admo Puglia tornano nelle piazze con l'obiettivo di informare ogni singola persona sulla possibilità di ridare una nuova possibilità di vita a chi sta lottando contro le maalattie del sangue.

Diverse patologie del sangue come leucemie, linfomi e mielomi, se non risolti con trattamenti chemioterapici, trovano l'unica speranza di cura nel trapianto di midollo osseo. In Italia ogni anno circa 1500 persone, di cui la metà bambini, hanno in questo tipo d'intervento la possibilità di trovare una soluzione concreta alla loro malattia.
"Anche grazie a questi piccoli contributi che arrivano dalle campagne nazionali" dichiara Maria Stea, Presidente di Admo Puglia, "Admo Puglia riesce a sopravvivere e a organizzare sul territorio pugliese, una serie di attività utili per informare tutte quelle persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni di età e a tipizzarle e di conseguenza ad iscriverle nel registro nazionale dei donatori di midollo osseo. Per questo ancora una volta, siamo ad effettuare un appello a tutti gli "amici" di Admo Puglia a sostenerci, a sostenerci "acquistando" recandosi nelle piazze pugliesi ma anche mettendosi in contatto con noi, una colomba per la vita".

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 07 Marzo 2018 17:43 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 1 di 51