Tanta devozione al primo raduno delle compagnie in onore della Madonna del Pozzo

Stampa

Un momento della celebrazioneCAPURSO (BA) C'era il "pubblico" delle grandi occasioni, al primo incontro organizzato dai Frati della Basilica di S. Maria del Pozzo, delle Associazioni e Compagnie dedicate alla Madonna del Pozzo, ieri, domenica 29 settembre 2013, all'interno del Chiostro della Reale Basilica.
A partecipare sin dalla mattina, il gruppo di Bisceglie e il gruppo di Corato, raggiunti nel pomeriggio dal gruppo Associativo di Gioia del Colle.
"Sicuramente una bella esperienza che consolida il nostro interesse, affinchè il culto della Madonna del Pozzo raggiunga le nuove generazioni. Non può essere disperso nel nulla, il lavoro cristiano che molti devoti anche centinaia di anni fa, hanno fatto verso la venerata S. Maria. La giornata di oggi ne è testimone e ci proietta all'anno prossimo quando sarà organizzata la seconda edizione", ha dichiarato il Rettore Padre Francesco Piciocco nel corso dell'incontro avuto nel chiostro con i gruppi dove subito dopo il saluto del Sindaco di Capurso Francesco Crudele, la Prof.ssa Tripputi ha illustrato il ruolo e 'l'importanza dei gruppi Associativi religiosi in Puglia.
L'incontro è ripreso dopo una breve pausa, nel pomeriggio alle 17 con il concerto di canti popolari religiosi del gruppo Bitontino, "Re Pambànelle" e alle 19, in Basilica con la Santa Messa presieduta da Padre Francesco Piciocco. Tutti i fedeli hanno salutato agitando fazzoletti bianchi la venerata e sacra statua della Madonna del Pozzo, trasferita dal trono alla cappella, che la custodira fino alla nuova festa del 2014.
Ma chi sono i gruppi che ieri hanno partecipato al primo "raduno delle associazioni e compagnie dedicate alla Madonna del Pozzo"? Come detto, i gruppi presenti sono stati 3 su 5. I due

assenti, per motivi vari non si sono presentati (Palagianello e Massafra)...
Ass. Maria SS. del Pozzo di Bisceglie, presieduta da Luciano Capurso, giovane presidente di 29 anni, ha al suo attivo 52 soci. "Il culto alla Madonna del pozzo nasce già all'indomani del rinvenimento dell'Icona nel pozzo di Capurso. Nel 1706 come attestato nel libro dei donativi, una signora di Bisceglie e l'Arcidiacono del Paese donano alla Vergine monili d'oro. Notizie del culto a Bisceglie si hanno nel 1811 quando è documentata la presenza di una tela raffigurante la Madonna del Pozzo nella chiesa di S. Croce. Al 1865 risale un documento del prefetto di Barletta che autorizza la processione nelle ore vespertine". Ci spiega lo stesso Presidente.
Ma quando nasce l'Assocciazione? "I devoti della Madonna del pozzo nel 1924 costituirono l'associazione omonima che nel frattempo aveva visto spostare il culto dalla chiesa di S.Croce a quella di S.Adoeno dove eressero un' altare venerando un nuovo quadro che sostituì la tela dispersa e che oggi accompagna i pellegrini all'uscita della città il venerdì precedente la festa."
Dal giorno della sua costituzione ad oggi, l'associazione ha al suo attivo numerosissime attività, prima fra tutte, la devozione alla Madonna del Pozzo con la festa che la domenica successiva alla grande Festa di Capurso, viene organizzata a Bisceglie, la valorizzazione del territorio e delle tradizioni, l'allestimento del presepe artistico ogni Santo Natale e i rosari di maggio con il quadro della Madonna nei luoghi della sofferenza.
La Confraternita del Purgatorio di Gioia del colle, è presieduta da Francesco Guida ed ha sede nella Chiesa di San Francesco in Largo Plebiscito a Gioia del Colle. Con oltre 130 soci è sicuramente una delle più longeve confraternite devote alla Madonna del Pozzo. Infatti come ci comunica lo stesso Presidente, si ha la prima menzione della confraternita nel 1652, in occasione della visita del Vescovo di Bari, Mons. Sersale. Dopo una chiusura ottiene il Regio Assenso del re Ferdinando I il 16 luglio 1822 sotto il titolo di Congregazione del Purgatorio e da li dopo una pausa, la confraternità ha solo collezionato altri Reali Assensi.
Impegnati in opere di carità e alla collaborazione nella Chiesa di San Francesco di Assisi, la Confraternita festeggia la festa della Madonna del Pozzo con una Messa solenne, l'ultima domenica di Agosto, in concomitanza con la festa capursese.
L'Associazione Maria SS. del Pozzo di Corato, guidata dal Presidente Carlo Roselli è stata anch'essa presente ieri con una vasta delegazione di Coratini. A seguirla anche uno storico Presidente e socio fondatore, il sig. Mario Roselli (padre dell'attuale Presidente) che nel 1965 in compagnia di altri 3 amici, diedero vita all'Associazione in onore della Madonna del Pozzo. "Questa è una giornata storica, devo dire", afferma il Presidente Roselli, che continua "è la prima volta che direttamente il Convento, guidato da Padre Francesco Piciocco, organizza questa riunione di Associazioni. Sono grato anche dell'intervento del Sindaco di Capurso che è particolarmente attento a tutto ciò che riguarda la Basilica e la Madonna del Pozzo. Siamo pronti a discutere, per quello che potrà essere il nostro coinvolgimento, con il Comune di Capurso, per dare vita dopo Bisceglie ad un nuovo gemellaggio tra le due Amministrazioni vicine alla Madonna".
L'Associazione coratina ha al suo attivo 163 soci e il lunedi dopo la festa dell'ottava di Capurso, ricorda la Madonna del Pozzo in una festa con partenza della processione dalla Chiesa cosidetta dei Cappuccini, (Resurrezione di Gesù Cristo), portando in giro per le vie del Corso la statua da poco restaurata.
Clicca sull'immagine per la fotogallery
Capurso on line - Daniele Di Fronzo



 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 01 Ottobre 2013 08:31 )