2 girls 1 cup

Il Corteo Storico in vista del 308° anniversario del Rinvenimento della Sacra Icona

E-mail Stampa PDF

Personaggi Corteo StoricoDomani 30 Agosto, per le via del paese sfilerà il Corteo Storico per celebrare il 308° anniversario del Rinvenimento della sacra Icona della Madonna del Pozzo.
"Con il Corteo Storico del 30 agosto 2013 il Santuario intende rievocare il prodigioso Rinvenimento della Sacra Icona, verificatosi appunto il 30 agosto 1705. Noti i protagonisti della vicenda. Il pio sacerdote don Domenico Tanzella, il fratello Lorenzo, il pittore Giambattista Converso e Michelangelo (per altri Nicol’Angelo) Portincasa. Il sacerdote, graziato per intercessione della Vergine dietro la promessa della custodia della Sacra Immagine dipinta nel pozzo, prima nella erigenda Cappella di San Lorenzo, poi nell’Istituto Alcantarino da edificare, volle dare seguito al voto portandosi, con i suoi, nella cavità del pozzo. Lì rinvenne, sulla parete di mezzogiorno, l’Immagine della Vergine dipinta. La tradizione vuole che questa si fosse distaccata prodigiosamente, fluttuando nell’aria e portandosi tra le braccia del Tanzella

. Il Corteo, nel 308° Anniversario del Rinvenimento, vuole dare corpo a questi personaggi, spesso relegati alla bidimensionalità delle pagine dei saggi storici, senza ignorare lo spaccato di Capurso dei primi anni del XVIII, animato da un popolo dedito al lavoro nei campi, da un’importante gruppo di religiosi, dalla borghesia proprietaria e da nobili di provincia. Tutto questo verrà rievocato il 30 agosto. La finalità è quella di far rivivere la suggestione di quel fausto evento. Il grande ausilio è dato dall’utilizzo dei figuranti in costume. Circa 40 figuranti indosseranno gli abiti fatti realizzare dal Santuario in questi anni. L’impatto visivo è sempre notevole. Gli abiti tagliati sulla foggia dell’epoca, aiutano anche lo spettatore meno attento, o meno incline all’informazione storica, ad appassionarsi alla piccola, grande storia della Vergine di Capurso. Questa la finalità del Corteo: consolidare e diffondere la conoscenza della Storia della Madonna del Pozzo e del suo culto", sono le parole di Adriano Guglielmi, attivista , che ci ha sommariamente spiegato le ragioni per la quale esiste e si crea il Corteo, quale secolo storico viene rappresentato e soprattutto quale messaggio vuole lasciare, ossia far rivivere in tutti gli spettatori le emozioni e le sugguestioni di quel famoso evento.
Capurso on line - V. Giardino

 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 01 Settembre 2013 00:51 )