2 girls 1 cup

10 Febbraio. Giorno della memoria sui Martiri delle Foibe. Se ne dibatte in un convegno organizzato a Capurso da Forza Italia

E-mail Stampa PDF

Locandina dell'eventoCapurso (BA). Ricorre quest'oggi il decimo anniversario della Giornata del Ricordo, dedicata a tutti gli italiani che furono vittime durante la seconda guerra mondiale e dopo, delle truppe jugoslave del Maresciallo Tito che invasero l'Istria e le altre terre italiane del nord est.
Per ricordare quanto accaduto, oggi pomeriggio dalle ore 18:30, presso la sala consiliare del palazzo di città, il Coordinamento Provinciale di Forza Italia e della Giovane Italia, in collaborazione con quello cittadino di Capurso, hanno organizzato un convegno che avrà come tema i massacri delle Foibe.
Nel corso dell'evento intereverranno il Senatore della Repubblica, nonchè Coordinatore Regionale di Forza Italia, Francesco AmorusoIgnazio Zullo Capogruppo di FI nel Consiglio Regionale pugliese, Domenico Damascelli, vice Coordinatore Provinciale di Forza Italia e Riccardo Memeo, Coordinatore regionale della Giovane Italia.
Il Sindaco di Capurso, Francesco Crudele porterà i saluti della cittadinanza. Introduce e modera l'incontro Vito Giardino Giovane Italia Capurso e Consigliere del Dipartimento di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari per l'Associazione Azione Universitaria
"Doveroso è ricordare ques'oggi tutti gli italiani che dal 1942 al 1947 furono vittime della persecuzione animata dalle truppe comuniste

jugoslave del Maresciallo Tito: oltre 350 mila italiani furono costretti a lasciare le proprie terre ed oltre 12 mila vennero trucidati nelle Foibe, la loro colpa era d'essere italiani. L'assordante silenzio che ruotava intorno a questa tragica vicenda ha avuto fine quando, nel 2004, con il Governo Berlusconi è stato istituito il Giorno del Ricordo per le vittime delle Foibe. Sono contento che oggi tutti i membri della Giovane Italia ricordano questo triste avvenimento della nostra storia, in quanto non ci dovrebbero essere vittime di serie a e vittime di serie b...", ci dice il Senatore Francesco Amoruso.
Gli fa eco Riccardo Memeo che dichiara..."Sono particolarmente orgoglioso di partecipare all'iniziativa organizzata dalla Giovane Italia di Capurso. Quella delle Foibe è stata considerata per anni una "tragedia di serie B", e per anni è stato perpetrato il tentativo di nasconderla, cancellarla, ad opera di storiografi al servizio di una certa ideologia. Ancora oggi questo vergognoso comportamento resiste in alcuni settori della cultura italiana, e il nostro movimento giovanile è da sempre impegnato a tenere vivo il ricordo di una delle pagine più brutali della storia del secolo scorso".
Appuntamento quindi questo pomeriggio, ore 18:30, Sala Consiliare del Comune di Capurso.
Capurso on line - Daniele Di Fronzo

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 10 Febbraio 2014 09:09 )