2 girls 1 cup

Ultime notizie

Venerata icona della Madonna del Pozzo. 'Svelatio' di presentazione dei lavori di restauro. Presente Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari-Bitonto

E-mail Stampa PDF

Inizio lavoriSi svolgerà Sabato 15 dicembre 2018 a partire dalle 20.00, la "svelatio" dell'Affresco prodigioso della Madonna del Pozzo ritrovato a Capurso nel 1705 e dei marmi dell'altare maggiore, a seguito dei lavori di restauro durati circa 1 mese.
Dopo le autorizzazioni della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bari e provincia, seguite dalla dott.ssa Daniela De Bellis, i lavori di restauro, eseguiti dallo "Studio d'Arte e restauro" di Andria, dei restauratori Valerio Jaccarino e Giuseppe Zingaro, saranno presentati al pubblico sabato 15 dicembre dopo la celebrazione Eucaristica delle 19, presieduta da Sua Eccellenza Mons. Francesco Cacucci Arcivescovo della Diocesi di Bari-Bitonto.
All'affresco incastonato sull'altare maggiore della fissato alla parete della nicchia, i restauratori hanno da subito accertato il buon ancoraggio dello stesso affresco e proceduto alla pulitura di pesanti strati di paraloid e diversi residui del processo di carbonizzazione formatisi nel tempo, fino a riportare a "nuova luce" i bellissimi volti della Madonna e del bambin Gesù. Tutte le fasi della lavorazione, saranno presentate al pubblico dagli stessi restauratori.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 11 Dicembre 2018 10:03 ) Leggi tutto...
 

La fanoje a Capurso... oggi e domani il centro storico si riscalda di atmosfera natalizia. ...di Michele Laricchia

E-mail Stampa PDF

Manifesto FanojeE' tutto pronto per la Fanoje, la più antica festa capursese, in cui si mescolano significati sacri ed aspetti profani. Un tempo, in ogni strada del paese s'accendevano falò (Fanoje) che venivano preparati con orgoglio dagli abitanti dei rioni con l'aiuto dei contadini, i quali portavano dalle campagne rami d'ulivo e tralci di vite. Secondo la leggenda, i falò dovevano servire alla Madonna perché potesse asciugarvi i pannetti di Gesù Bambino, ed anche, secondo una visione più profana, perché fossero cacciati dal paese gli spiriti del male. Quando ormai tutta la legna era bruciata sulla strada rimaneva un immenso fuoco, con cui ciascuno riempiva un braciere per tener viva la fiamma della fede, ma anche – perché no? – per tenere calda la casa durante la notte.
Intorno al fuoco si era soliti consumare taralli, ceci fritti, calzone di cipolla, il tutto annaffiato da un buon bicchiere di vino. La musica di un mandolino poi dava il via alle danze.Centro storico cartina
Oggi, le "Fanoje" sono 2, ma la più importante è quella di Piazza Gramsci, nel cuore di Capurso, che come da tradizione, si incendia alle 20.30 del 7 dicembre dopo il corteo aperto dal Gruppo Sbandieratori e Musici Civitas Mariae, i saluti del Sindaco Francesco Crudele e la benedizione del parroco don Tonio Lobalsamo alla presenza delle autorità militari, civili e religiose, che resterà accesa anche nella serata dell'8 dicembre.
Al tradizionale rito del falò, si affiancherà, anche quest'anno, la realizzazione di un percorso enogastronomico per le vie del centro storico, durante il quale sarà possibile degustare vini, prodotti locali e piatti della tradizione, presso diversi stand dislocati nei luoghi più caratteristici del borgo antico, grazie alla collaborazione delle associazioni locali e di numerosi professionisti dei sapori, provenienti da tutta la Puglia, che hanno trovato giusta dimora nella succulenta Piazza del Gusto, realizzata con il coordinamento dell'associazione Puglia in Corte.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 07 Dicembre 2018 15:48 ) Leggi tutto...
 

Ancora un riconoscimento per il gruppo musicale 'Le Maschere'

E-mail Stampa PDF

altAncora un riconoscimento per il gruppo musicale "Roberto De Frenza & Le maschere". Dopo una serie di premi ricevuti nei Festival di musica emergente a cui hanno partecipano, a Sanremo per partecipare alla selezione di Sanremo Rock nel famosissimo Teatro Ariston, hanno ricevuto una ulteriore gratificazione: il premio della critica, e l'inserimento del brano "Come il Diavolo" nella compilation emersione della etichetta discografica ET Team.
Nei giorni scorsi, hanno partecipato alla semifinale della XI edizione del premio Mimmo Bucci a Bitonto, nel Teatro Traetta, dove hanno trionfato aggiudicandosi di diritto la Finalissima del concorso, presso il Teatro Petruzzelli di Bari il prossimo 24 Marzo 2019.
"Mi aspetto solo una bella esibizione" dichiara il leader della band emergente Roberto De Frenza, "la vittoria finale è certamente nelle nostre corde".

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Dicembre 2018 20:45 ) Leggi tutto...
 

'Anche per Alessandro'. Martedi 4 dicembre 2018 sensibilizzazione tra gli studenti dell’Università degli Studi di Bari

E-mail Stampa PDF

Bari 4 dicembre"Anche per Alessandro" è il nome dell'iniziativa organizzata da Admo Puglia (Associazione Donatori di Midollo Osseo) per il 4 dicembre sul tema della donazione di midollo osseo. A Patrocinare è l'Università degli Studi di Bari, con il Magnifico Rettore Antonio Uricchio, e la Città di Bari, per cui è prevista la presenza del Sindaco Antonio Decaro e del Presidente del Consiglio Comunale Michelangelo Cavone.
Martedì 4 dicembre ci sarà anche la possibilità di effettuare il prelievo di sangue per la tipizzazione e l'ingresso nel registro regionale, nazionale ed internazionale, dei donatori di midollo osseo (IBMDR), da effettuare all'interno dell'Autoemoteca messa a disposizione dal "Centro Trasfusionale del Policlinico di Bari". L'iniziativa è realizzata con la collaborazione degli studenti UNIBA.
L'intento è sensibilizzare l'opinione pubblica, oltre che sul caso del piccolo Alessandro Maria, il bambino in attesa di trapianto per cui si è assistito ad una mobilitazione nazionale seguita anche dagli organi di informazione, anche sugli altri "tantissimi casi di piccoli e grandi pazienti oncoematologici, la cui vita è legata alla ricerca di un donatore compatibile."
"Sono molto soddisfatta della collaborazione delle Istituzioni. – dichiara Maria Stea, Presidente Admo Puglia Onlus Ringrazio il Comune di Bari nella persona del Sindaco Antonio De Caro e il Presidente del Consiglio Comunale Michelangelo Cavone, ringrazio il Magnifico Rettore Antonio Uricchio, per aver accettato di collaborare a questa nostra giornata di sensibilizzazione e di prelievi di sangue tra i giovani dai 18 ai 35 anni. Un sentito ringraziamento da parte di Admo Puglia va agli studenti e alle associazioni studentesche per la loro attenzione al tema della donazione di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche. Mi auguro che, anche in questa occasione, ci possano essere molti iscritti al registro affinchè ogni paziente in attesa di trapianto possa vivere con serenità questo momento cosi delicato della propria esistenza, che segna la rinascita a tutti gli effetti. Ricordo che la probabilità di trovare un donatore compatibile è di 1 su 100.000." "Donare è vita – conclude la Stea – e il donatore Admo esprime a pieno questo concetto".

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Dicembre 2018 17:59 ) Leggi tutto...
 

'Prevenzione, Bene Comune'

E-mail Stampa PDF

Prevenzione bene comuneSi terrà a Capurso martedi 4 dicembre 2018 alle ore 19.30, presso la Biblioteca Comunale D'Addosio il Convegno, patrocinato dal Comune di Capurso sul tema: "Prevenzione, Bene Comune".
L'incontro organizzato dal Rotary Club Bari Alto - "Terra dei Peuceti" è finalizzato a promuovere un momento di condivisione e di confronto sul tema della prevenzione e delle misure per la tutela della salute del singolo individuo e dell'intera collettività.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Dicembre 2018 09:13 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 1 di 331