Tra principi e signori, sono nate alcune interpretazioni sull’origine del nostro paese e del suo nome, la maggior parte dovute alla fantasia dei nostri avi, ma tutte con un certo fascino.
Stemma del comune di Capurso Tra le tante tradizioni da cui si risale al nome CAPURSO, quella relativa all’anno 888 d.C. circa, è quella più antica. Si parla di un certo Orso, figlio di Ajone principe di Benevento, il quale avrebbe fondato il paese e le avrebbe dato il nome.

Si parla ancora di altre famiglie di nome “Urso o Ursone”, e da uno di questi nel medioevo, sarebbe nato il nome.
Una delle tradizioni più colorite da cui sarebbe nato il nome del nostro paese, è quella che fa risalire il tutto alla testa di un orso che ucciso da alcuni pastori nei boschi sarebbe stata poi seppellita, e in quel punto fu posta la prima pietra del paese. Da questo il nome “Caput Ursi” (Capursium) che significa capo dell’orso, poi trasformato in Capurso.
Ancora una interpretazione, forse la meno fantasiosa, fa risalire il nome alle caratteristiche del territorio e ai suoi primi abitanti, dediti alla pastorizia. Da questi e dal fatto che ci fossero pascoli per capre, si risale al “locus caprutium” ovvero luogo per capre.