2 girls 1 cup

Ultime notizie

Cerimonia di iscrizione di 39 neo avvocati. Giorgino: 'La toga è qualcosa di sacro, da indossare con onore e amore'

E-mail Stampa PDF

La foto di insediamentoCerimonia di iscrizione all'albo degli Avvocati di Bari per 39 neo avvocati presieduta dal commissario straordinario dell'Ordine Antonio Giorgino affiancato dall'avvocato Francesco Tedeschi, sub commissario con funzioni di segretario.
«La professione forense – ha ricordato il commissario Giorgino ai neo avvocati – deve essere esercitata con indipendenza, lealtà probità, decoro, diligenza e competenza, tenendo conto del rilievo sociale della difesa e rispettando i principi della correttezza e leale concorrenza».
Giorgino ha menzionato «i doveri da osservare, anche deontologici, davanti all'Istituzione forense, come difensore dei diritti per i cittadini nell'affermazione della Giustizia nel ruolo di soggetto della giurisdizione. La toga che indosserete è qualcosa di sacro, qualcosa da indossare con onore e con amore, per cui è l'essenza del nostro essere avvocati che si consuma con l'uso degli anni».
Infine un riferimento del commissario alla professione

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Marzo 2017 14:35 ) Leggi tutto...
 

Emergenza Xylella: duemila agricoltori a Bari per chiedere interventi concreti

E-mail Stampa PDF

emergenzaxylellaDuemila agricoltori delle province di Lecce, Brindisi e Taranto hanno manifestato questa mattina davanti al Consiglio regionale della Puglia per chiedere alla Regione e alle istituzioni degli interventi concreti per fronteggiare l'emergenza Xylella fastidiosa che sta falcidiando migliaia di ulivi nel Salento.
Presenti anche numerosi sindaci e il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone.
Il presidio è stato organizzato dalle organizzazioni C.I.A. Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copa-gri, Alleanza delle Cooperative Italiane (Legacoop, Confcooperative, Agci) coordinate da Agrinsieme. Una delegazione di Agrinsieme e i sindaci sono stati ricevuti dal presidente della Regione, Michele Emiliano. A lui, all'assessore alle Risorse agroalimentari Leonardo Di Gioia e al Presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, è stato sottoposto un documento con le rivendicazioni degli agricoltori.
Il documento evidenzia: "L'obiettivo prioritario è quello di limitare l'espansione del batterio, e con-temporaneamente definire una strategia per garantire il futuro nei territori interessati e per permettere alle aziende danneggiate di riprendere la attività agricola e di iniziare nuovamente a produrre reddito e a garantire posti di lavoro". Inoltre: "È necessaria una costante e coordinata attenzione e lavoro della rappresentanza politica a tutti i livelli istituzionali, del governo regionale e nazionale, del sistema della ricerca, della rappresentanza sindacale e delle imprese per mettere in campo una strategia complessi-va per uno sviluppo innovativo dell'agricoltura salentina e dell'intero territorio, partendo da un piano straordinario per la trasformazione irrigua del Salento, precondizione a qualsiasi reale e duraturo pro-cesso di sviluppo del territorio".
Il presidente Emiliano e l'assessore Di Gioia, condividendo questo prioritario obiettivo strategico, hanno annunciato lo stanziamento, nei prossimi giorni, d'importanti risorse finanziarie a favore del comparto agricolo

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 22 Marzo 2017 09:37 ) Leggi tutto...
 

I vini di Puglia al ProWein 2017. Oltre 60 cantine per la più importante fiera enologica mitteleuropea. Dal 19 al 21 marzo a Düsseldorf

E-mail Stampa PDF

ProweinPrimitivo, Negroamaro, Nero di Troia: sono i tre fuoriclasse messi in campo dalla Puglia per conquistare l'Europa del vino. I tre principali vitigni autoctoni a bacca rossa caratterizzeranno la presenza della regione alla 22esima edizione di ProWein, una delle più importanti fiere dedicate all'enologia, in programma a Düsseldorf dal 19 al 21 marzo.
Con 6257 espositori e più di 55mila visitatori nella scorsa edizione, ProWein rappresenta la manifestazione di punta del settore a livello internazionale e richiama nel cuore della Germania buyer, giornalisti e operatori da tutto il mondo.
Da 16 anni ProWein è il punto di riferimento per i maggiori produttori di vino pugliesi, con una squadra competitiva di aziende, sostenuta dalla Regione e da Unioncamere Puglia, che considerano questo appuntamento fieristico l'occasione per consolidare l'immagine del territorio nel mondo.
Saranno oltre sessanta le aziende vitivinicole pugliesi che, all'interno dell'area istituzionale della Regione Puglia - Unioncamere Puglia (Padiglione 16 stand A31), esporranno il meglio della produzione per rafforzare la presenza nel mercato tedesco e cogliere opportunità provenienti anche da altri mercati. L'aumento del 300 per cento della partecipazione pugliese nell'ultimo decennio certifica il sempre crescente livello di affari ottenuto al Prowein.
"Siamo a Düsseldorf per fare rete - commenta l'assessore all'Agricoltura della Regione Puglia, Leonardo di Gioia - e presentare in una vetrina internazionale le eccellenze dei nostri vini Nel corso della più importante manifestazione enologica del Nord Europa, la Puglia, ne sono certo, confermerà il valore indiscusso del proprio prodotto, in un mercato, quello tedesco, che è già da anni punto di riferimento del nostro export. La collaborazione tra l'Assessorato regionale e Unioncamere consentirà alle imprese di partecipare a un appuntamento importantissimo per i produttori di vino, non solo come occasione di promozione ma anche come

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 17 Marzo 2017 21:17 ) Leggi tutto...
 

XYLELLA: COLDIRETTI PUGLIA, TRATTORI IN MARCIA CONTRO RISCHIO ESTINZIONE ULIVI. A LECCE TUTTE LE TAPPE DEL DISSECCAMENTO

E-mail Stampa PDF

UN ALBERO DI ULIVO, COLPITO DA XYLELLASin dalle prime luci di sabato 18 marzo, partirà la lunga marcia dei trattori contro il rischio estinzione che gli ulivi e l'olivicoltura pugliesi stanno correndo. I due cortei di agricoltori a bordo dei trattori, uno proveniente dal piazzale dello Stadio e l'altro dalla Statale 16, si incroceranno alle ore 9,00 circa in Viale Giacomo Leopardi per poi, raggiungere alle ore 9,30 l'ex Foro Boario (Piazza Carmelo Bene), per partecipare al grande incontro pubblico presso l'Hotel Tiziano.
Era l'ottobre del 2012 quando fu data la prima segnalazione da Parabita di anomali disseccamenti su un appezzamento di olivo, i primi sintomi della Xyella fastidiosa, una lunga agonia che, oltre a seccare gli alberi prima a Lecce e, poi, a Taranto e a Brindisi, ha profondamente cambiato il tessuto economico e sociale pugliese.
Delle tappe di questa complicata quanto virale vicenda, dei ritardi, delle omissioni e, soprattutto, delle misure urgenti da attivare per salvare l'olivicoltura pugliese si parlerà

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 17 Marzo 2017 20:55 ) Leggi tutto...
 

'Il testamento di Don Liborio' di Umbero Rey al Teatro Angioino

E-mail Stampa PDF

Locandina Il testamento di Don LiborioAl Teatro Angioino di Mola di Bari sabato 18 e domenica 19 marzo 2017 il debutto de "Il testamento di Don Liborio" di Umberto Rey. Sul palco un dramma storico, uno spettacolo originale, che in un tempo di remake vuole portare in scena le verità nascoste dietro l'Unità d'Italia.
La piece, tratta dall'omonimo libro da poco pubblicato per i tipi della Giuseppe Laterza Editore, sarà rappresentata dall'autore nonché regista Umberto Rey, da Armando Merenda, Bruno Verdegiglio, Giuseppe Aversa, Maurizio Della Villa, Annalisa Boni, Mina Albanese, Teresa Cellammare e Benedetta Passaquindici.
La colonna sonora è della Professoressa Angela Montemurro. Affidata a Fabrizio Stagnani la direzione della produzione.
Umberto Rey, autore e regista del progetto: "Chiedendo ad un italiano qualsiasi chi fossero, chi sono stai, i padri di questa nazione tutti mi rispondono, ci rispondono, Vittorio Emanuele II, Cavour, Garibaldi e Mazzini. E' vero loro sono stati i padri, loro sono stati coloro che hanno fecondata l'Italia, ma chi l'ha allevata, chi ha formato l'Italia sotto il profilo morale, culturale e politico, sono stati anche Don Liborio Romano e la figura di Filippo Curletti. Questa verità è nella piace teatrale, nell'omonimo libro e domani in un film. "Il testamento di Don Liborio". – e sottolinea ancora - A partire dai libri scolastici ci viene raccontata una storia non attendibile in merito al Sud Italia. Si sa, sono sempre i vincitori a scegliere cosa raccontare, i Savoia in questo caso. Il meridione paga ancora questo scotto, ma con riferimento ad atti, documenti, verbali, citazioni e ricerche condotte da importanti storici è possibile cambiare punto di vista."

Approfondimento sull'opera

Fulvio Bedin è un famoso scrittore, storico e docente universitario torinese di metà '800, di fama internazionale, noto per i suoi libri che, con documentata e attenta analisi, raccontano la storia e le evoluzioni politico militari d' Europa.
Nel novembre del 1866, riceve nel suo studio una lettera di convocazione dall'ex Ministro degli Interni e della Guerra del Regno delle due Sicilie, ed in futuro deputato del neonato Regno d'Italia , il politico professor Liborio Romano, presso il palazzo Romano a Patu', in provincia di Lecce. Incuriosito e attratto da uno strano "post scrittum" dell'invito che evidenziava che , a seguito di quell'incontro, il suo nome sarebbe rimasto nella storia, accetta e decide di presenziare all'incontro in data 25 dicembre 1866.
Arrivato puntualmente in Puglia nel giorno e nell'ora stabiliti, a palazzo Romano, fa conoscenza del notaio Cosimo

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 17 Marzo 2017 20:41 ) Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 9 di 49