2 girls 1 cup

Prima riunione di Associazione Creativi tra lodevoli iniziative e qualche filo polemico. Pipino tranquillizza: 'la nostra è No Profit e Apolitica'

E-mail Stampa PDF

Logo dell'AssociazioneCapurso (Ba). La neonata associazione ASS.COM.CREA prende forma e lo fa chiamando a raccolta tutti i commercianti capursesi che hanno aderito all'iniziativa, per lo svolgimento della prima riunione che si è svolta lo scorso sabato 12 Aprile 2014 alle 14:30 presso la Biblioteca comunale D'Addosio.
Animi caldi e leggermente polemici hanno caratterizzato landazi dell'incontro ...
Alcuni "consociati" lamentavano l'esistenza di un'eventuale filo conduttore tra l'amministrazione comunale ed il direttivo dell'associazione ... La politica rimarrà fuori da ASS.COM.CREA.? Perché sono arrivate tali considerazioni? Abbiamo rivolto suddette domande al vice Presidente dell'associazione Massimo Pipino titola con la moglie dei negozi "Il riccio" che a mò di pompiere, ha subito spento ques'incendio sul nascere: "Sono contento che tu mi faccia proprio questa precisazione. In effetti per l'associazione è molto importante definire e chiarire in maniera decisiva e marcata la nostra posizione in merito. Voglio innanzitutto sottolineare il fatto che l'associazione é nata solo quattro settimane fa, grazie ad un gruppo di imprenditori capursesi, con l'intento di apportare novità e migliorie nel nostro distretto urbanistico usufruendo dei canali regionali, provinciali e

locali che erogano risorse per le associazioni e i distretti che lo richiedono, esempio su tutti il DUC. Pertanto sento di poter dire con assoluta trasparenza che la nostra è un' associazione NO PROFIT e APOLITICA, tranquillizzando i consociati in merito al fatto che saranno tutelati indifferentemente dalla loro tendenza politica ed eventuale empatia per l'amministrazione, ma semplicemente per soddisfare eventuali richieste di aiuto, delucidazioni, iniziative, tutte volte a migliorare la situazione generale e commerciale del paese. Ovviamente per far ciò avremo la necessità di confrontarci con l'amministrazione che ha tutto l'interesse e la buona predisposizione, nell'aiutarci a raggiungere l'obiettivo comune di tutti gli associati, compresi noi"... e fin qui ci siamo. Come si può pensare di portare avanti iniziative di tipo commerciale senza il supporto dell'amministrazione comunale? Sarebbe impossibile ...
Era previsto un buon numero di partecipanti ... ERA ... Si perché i pochi volenterosi che hanno aderito mettendoci la faccia in prima persona son stati solo in otto. Si, solo in otto hanno partecipato alla prima riunione dell'associazione. Un numero sicuramente piccolo ma, per il bene dell'associazione, che dev'essere assolutamente destinato a crescere perché se così non fosse, questo progetto si rivelerebbe un vero buco nell'acqua nonostante il lodevole impegno dei padri fondatori, che andrebbero supportati sin dalle battute iniziali ... "Che dire? Non siamo stati contenti della poca partecipazione, soprattutto per il fatto che in questo modo, viene meno la nostra funzione di supporto per i commercianti stessi...Il principio è basato sul fatto che i consociati in primis hanno il diritto, anzi il dovere di apportare il proprio contributo a tutte queste iniziative con il loro pensiero ed eventuali problematiche da chiarire. Abbiamo dovuto organizzare in tempi molto ristretti l'incontro, proprio per riuscire a realizzare il primo evento importante della fiera mensile. Ci aspettavamo un minimo di curiosità che stimolasse anche noi per un confronto..." ci dice ancora Massimo Pipino. Un assenteismo alquanto ingiustificato. Di solito son proprio i primi incontri che destano curiosità e quindi portano il diretto interessato a partecipare spinto dalla voglia di sapere, di conoscere ...
Ma in che modo l'amministrazione comunale può e deve soddisfare quelli che sono i bisogni del commercio capursese e dei commercianti stessi del paese? In che modo potrebbero migliorare le cose? "Come già accennato, l'amministrazione è davvero molto ben predisposta nei confronti dei nostri progetti e questo per noi è sintomo di un ottimo inizio di collaborazione. Inoltre siamo entusiasti dell'altissima richiesta di associarsi da parte dei commercianti e ci aspetteremmo lo stesso atteggiamento da parte loro nel partecipare alle prossime iniziative, mostrandoci le loro esigenze e le loro proposte, solo in questo modo, la stessa amministrazione potrà intervenire in merito valutando le situazioni dei singoli e le problematiche generali dei commercianti". Risposta più che condivisibile. Sono emerse, nel corso della lunga discussione, pareri molto discordanti l'uno dall'altro. L'iniziativa, il progetto è realmente lodevole...ma allo stesso tempo ci chiediamo: quali le iniziative che potrebbero dare una decisiva scossa? Basterebbe davvero una semplice fiera? "Premettendo che in questo momento nessun commerciante ammetterà mai di vivere un periodo produttivo a causa di situazioni ben più complicate riguardanti la storia della nostra Nazione, ci si può unire concentrandoci sul commercio di un Paese come il nostro che ha il vantaggio di godere di un'ottima ubicazione. Partiremo ovviamente nello sfruttare a pieno l'affluenza di gente durante gli eventi legati alle feste comunali, ad eventuali altre fiere mensili e serate a tema nel centro storico. Altre iniziative legate invece più ad un aspetto operativo, quali il disco orario legato ai parcheggi a pagamento per permettere ai clienti delle attività di effettuare acquisti veloci, il miglioramento del superamento di barriere architettoniche per migliorare gli accessi alle attività da parte di disabili, le luminarie che permetteranno in occasioni delle feste patronali e non di non avere più , zone importanti e vie di passeggio del paese scoperte; migliorare l'arredo urbanistico con vasi, fioriere, cestini porta rifiuti, porta cicche, panchine, zone da recuperare e bonificare con delle aiuole e delle attrazioni per grandi e piccini ecc. ecc. Vorrei concludere sottolineando il fatto che noi rappresentiamo solo una parte dei consociati e che ci aspettiamo che il nostro operato ed il tempo dedicato (senza nessun compenso di vario genere) dia un senso alle esigenze di tutti coloro hanno voluto entrare a far parte di questa nuova realtà. Solo con questo spirito di iniziativa potremmo affrontare le difficoltà che indubbiamente si presenteranno nell'avvenire prossimo e più a lungo termine. Con la certezza di rivederci e continuare a parlare degli interventi effettuati e da effettuare per il nostro paese ti saluto augurandoti. Un buon lavoro".
Salutiamo allo stesso modo Massimo Pipino, Vice Presidente di ASS.COM.CREA. augurando a lui e a tuttal'associazione buon lavoro. Sicuramente non sarà un'avventura così semplice, ma l'ostinazione e la voglia di migliorare questo paese potrebbero essere quei carburanti giusti che potranno mettere in moto un ingranaggio ben collaudato.
Capurso on line - Vito Giardino

Ultimo aggiornamento ( Sabato 19 Aprile 2014 15:36 )